Informareonline-Morassut

Matteo Salvini, come molti altri, sembra non conoscere come funziona l’ordinamento del dissesto idrogeologico, il che stupisce, visto che è stato anche Vice Presidente del Consiglio. Ad oggi, come ho spiegato più volte, le risorse erogate dal Ministero dell’Ambiente sono rilevanti ed ulteriori ne arriveranno con la nuova programmazione dei Fondi per lo Sviluppo e la Coesione 2020/2027 e con il Piano per la Ricostruzione. Il Ministero non ha funzioni operative, le hanno invece le Regioni e i Comuni”. Così in una nota il sottosegretario all’Ambiente Roberto Morassut.

“L’obiettivo comune, che non ha colore politico – continua Morassut – consiste nel far crescere la capacità operativa e di spesa delle Regioni, dei Comuni e dei loro relativi uffici tecnici, in uno sforzo sinergico. Addossare colpe ai Comuni è sbagliato e nessuno lo ha fatto, ma non si può non conoscere il funzionamento delle procedure”.

Attualmente, questa capacità di spesa è attestata sul 60% delle risorse erogate dal Ministero, che sta operando per alleggerire le attuali norme e coordinare al meglio il lavoro di tutte le istituzioni pubbliche, dalle Autorità distrettuali alle Regioni stesse. Fare polemiche strumentali e disinformare sulla difesa del suolo e sul rischio idrogeologico non serve a nulla e Salvini, che è stato anche un ministro, pur frequentando assai poco i suoi uffici, farebbe bene a non farlo. Questo è un tipico campo del fare. Aiutiamo quindi tutti, a cominciare dalle Regioni e dai Comuni, ad ottimizzare le loro prestazioni dall’attuale 60% di capacità di impegno dei fondi ad obiettivi più elevati” conclude

Print Friendly, PDF & Email