Saranno i due grandi registi Marco Bellocchio e Gabriele Salvatores, i protagonisti dei prossimi due appuntamenti di “Maestri alla Reggia”, lunedì 25 e giovedì 28 novembre alle ore 17,30 nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta, la rassegna di incontri dedicata ai protagonisti del cinema italiano, realizzata dall’Università Vanvitelli con la direzione artistica di Remigio Truocchio.

Chi è Marco Bellocchio?

Bellocchio racconterà (25 novembre), il successo de “Il traditore”, interpretato magistralmente da Pierfrancesco Favino, a partire da Cannes. Il film su Tommaso Buscetta è candidato per rappresentare l’Italia agli Oscar 2020 e in nomination agli EFA 2019 nelle quattro principali categorie (Miglior film, regia, sceneggiatura e attore protagonista). L’evento è in collaborazione con il magazine digitale di cinema Hot Corn. Il regista sarà intervistato dal direttore di Hot Corn, Andrea Morandi.

Chi è Gabriele Salvatores?

Salvatores (28 novembre) incontrerà il pubblico per ripercorrere la sua lunga carriera, da “Marrakech Express” al Premio Oscar “Mediterraneo”, da “Nirvana” al “Ragazzo invisibile”, fino al recente “Tutto il mio folle amore”, un potente ritorno al road movie con Claudio Santamaria, prodotto da Indiana Production e Rai Cinema, in co-produzione con EDI Effetti Digitali Italiani e distribuito da 01 Distribution. Il regista nato a Napoli e sempre legatissimo alla sua città d’origine, nella stessa giornata, presenterà il suo ultimo film al Cinema Modernissimo.

L’organizzazione di “Maestri alla Reggia”

Maestri alla Reggia” è un evento voluto e realizzato dall’Università Vanvitelli, con la direzione artistica di Remigio Truocchio e con il prestigioso apporto della Reggia di Caserta, in collaborazione con Comune di Caserta, con il contributo della Camera di Commercio e la partecipazione Associazione Amici della Reggia e Confindustria Caserta. La manifestazione è organizzata dalla società Cineventi, produttrice tra l’altro degli eventi Cinè – Giornate del cinema, la grande convention dell’industria cinematografica, e gli Incontri Internazionali del cinema di Sorrento.

di Carmelina D’aniello

Print Friendly, PDF & Email