Luca Abete e la situazione degradata delle “Case dei Puffi” di Scampia

Informareonline-Abete-2

In queste Case dei PUFFI non vivrebbe neanche Gargamella!
Era il principale supermarket della droga di Napoli prima che lo STATO lo ridimensionasse. Il lavoro però è stato lasciato a metà, perché il COMUNE di NAPOLI ha completamente dimenticato sia le palazzine che le 250 FAMIGLIE (con tanti bambini) che le abitano. Le case infatti, costruite nell’84, erano alloggi provvisori del post terremoto e andavano abbattute 20 anni fa: oggi invece sono invivibili, insalubri e sembrano reggersi in piedi quasi per miracolo!

Qui il video del servizio andato in onda questa sera a Striscia la notizia:
https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/degrado-a-scampia-le-case-dei-puffi-_71286.shtml

Print Friendly, PDF & Email