informareonline-mare-regi-lagni
Rasputin scrisse “Gli uomini moriranno di acqua e di aria, ma si dirà che sono morti di cuore e di reni”.
Purtroppo, queste parole, ci risultano tremendamente attuali.


Questo scatto ci giunge in redazione da un nostro lettore di Pinetamare. È datato 7 Febbraio, pieno inverno, sebbene il meteo ci stia concedendo giorni soleggiati con buone temperature.

Quella che si vede è una chiazza, abbastanza estesa, dovuta ancora a scarichi illegali. Informare continua a denunciare con la consueta attenzione un “naturicidio” continuo, in una stagione invernale che dovrebbe essere di silenzio per il nostro mare. Siamo ancora in attesa di riscontri concreti da parte degli enti preposti nonostante l’esposto da noi presentato in Procura. La stagione balneare sta arrivando, e noi non ci stiamo: i nostri turisti interni (ovvero coloro provenienti dalla Campania) e i cittadini hanno il diritto di vivere un mare pulito. La salute pubblica deve essere priorità di tutti, oltre che dell’amministrazione.
Come si può anche solo pensare di risollevare economicamente un piccolo paese se ad essere penalizzata è in primis la vita quotidiana dei suoi residenti? 

Il silenzio uccide, e questo la redazione di Informare lo sa bene. Ci auguriamo che la nostra informazione sia un motore d’azione, per far sì che vengano finalmente adottate misure di tutela verso l’ambiente ed i cittadini.

 

Print Friendly, PDF & Email