Licola, rifiuti e acqua marrone: scatta il divieto di balneazione

76
informareonline licola rifiuti divieto di balneazione
Pubblicità

Lo scorso weekend molti bagnanti hanno notato schiuma, rifiuti e alghe morte sulle spiagge tra Licola e Varcaturo. A tal proposito, il sindaco puteolano Minzoni ha firmato l’ordinanza che prevede il divieto di balneazione nel tratto di mare di “Lido di Licola”.

Il divieto

Dall’alveo dei Camaldoli fino ai confini col comune di Giugliano, sono 899 i metri di spiaggia interessati dal divieto. L’ordinanza è arrivata nella giornata di venerdì, sulla base dei prelievi effettuali dall’Arpac.
Questa zona non è l’unica interessata dal divieto di balneazione, infatti l’Arpac da inizio stagione aveva invitato il Comune di Pozzuoli a fare altrettanto sul tratto che va da via Sibilla fino al promontorio di Cuma.

Pubblicità
Pubblicità