L’ex sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo respinge le accuse della Procura

0
informareonline-clinica-pinetagrande-indagate-48persone (1)

Processo Pineta Grande, l’ex sindaco respinge le accuse davanti al giudice

Russo ascoltato nel corso dell’udienza preliminare all’aula bunker. Anche l’ex manager dell’Asl fa chiarezza sulla sua posizione

L’ex sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo respinge le accuse della Procura. E’ quanto accaduto nel corso dell’udienza preliminare dell’inchiesta sui presunti favori per l’ampliamento della clinica Pineta Grande per la quale rischiano il processo tecnici della struttura sanitaria, politici, funzionari dell’Asl e della Soprintendenza.

Russo è tra gli imputati che hanno chiesto di essere ascoltati dal gip Alessandra Grammatica prima della decisione sul rinvio a giudizio. Ha replicato punto su punto alle domande cercando di chiarire la sua posizione. Con Russo è stato ascoltato anche l’ex direttore dell’Asl di Caserta Mario De Biasio mentre hanno depositato memorie scritte Pasquale Schiavone ed Annamaria Ferriello, entrambi della clinica Pineta Grande. Il processo riprenderà fra una settimana quando sarà ascoltato il patron della struttura sanitaria Vincenzo Schiavone.

Sono 36 le persone che rischiano il processo. Sono accusati a vario titolo di falso, indebita induzione, abuso d’ufficio e rivelazione di segreti d’ufficio. Nel collegio difensivo sono impegnati, tra gli altri, gli avvocati Giuseppe Stellato, Claudio Sgambato, Mario Griffo, Mauro Iodice, Ferdinando Letizia, Felice Belluomo, Antonio Gravante, Renato Jappelli, Vittorio Giaquinto, Giuseppe Caiati, Dezio Ferraro, Carlo De Stavola, Ferdinando Trasacco ed Ernesto De Angelis. Il Comune di Castel Volturno e l’Asl di Caserta si sono costituiti parte civile.

Print Friendly, PDF & Email