informareonline-Europa-Bruxelles

L’Europa non “esiste” solo a Bruxelles

Redazione Informare 08/09/2022
Updated 2022/09/08 at 5:29 PM
6 Minuti per la lettura

Ospitato dall’associazione ‘Informamentis Europa’, il ‘Centro Europe Direct Caserta’ è parte della rete europea ‘Europe Direct’ istituita nel 2005 e presente nei 27 Paesi dell’UE.
Il network ‘Europe Direct’ rappresenta uno dei principali strumenti dell’Unione europea per informare i cittadini europei sulle politiche e le attività dell’UE, in particolare sui loro diritti, le priorità dell’agenda europea, nonché per promuovere una cittadinanza partecipativa a livello locale e regionale.

‘Europe Direct Caserta’ sin dal 2005, quale braccio operativo della Commissione europea sul territorio della provincia di Caserta, ha l’obiettivo di assicurare ai cittadini di Terra di Lavoro un facile accesso alle informazioni riguardanti l’UE (legislazione, politiche, programmi e opportunità di finanziamento).

Attraverso le attività di comunicazione, formazione e sensibilizzazione, inoltre, il Centro vuole stimolare un costruttivo dibattito locale sui vantaggi e i limiti del processo di integrazione comunitaria, offrire occasioni di incontro tra i cittadini perché possano scambiarsi opinioni e riflessioni sulle politiche e sulle attività dell’UE, in particolare su quelle che si ripercuotono sulla vita quotidiana.

Il Centro ‘Europe Direct’ ha tra i suoi compiti quello di monitorare la percezione dell’UE da parte dei cittadini locali. La percezione dell’UE sul territorio casertano è varia rispetto al pubblico di riferimento: i giovani e le persone più ‘scolarizzate’, hanno un’idea dell’UE più chiara e coerente rispetto alla natura e alle competenze dell’Unione, ma il ‘pubblico generico’, continua a percepire l’UE, in diversa misura, come ‘qualcosa che accade a Bruxelles’. In generale, quello che viene non di rado riscontrato dagli operatori di ‘Europe Direct Caserta’ è la mancanza di ‘consapevolezza europea’, in termini di scarsa conoscenza dei meccanismi di funzionamento, del ruolo e dei poteri delle istituzioni UE, dei diritti correlati allo status di cittadinanza europea, dell’influenza che l’Unione europea ha nelle politiche locali e nella vita quotidiana.

Il Centro ‘Europe Direct’ lavora costantemente per colmare questo ‘gap’ combattendo pregiudizi e populismi, promuovendo una corretta informazione e il contrasto alle fake news, comunicando i risultati dell’UE, le opportunità offerte dai suoi Programmi e dalla Politica di Coesione, le innovazioni ed i benefici che l’agire comunitario porta nella vita quotidiana dei cittadini, anche in un momento difficile come quello contingente.
Per rispondere alla missione di essere un ‘ponte’ tra cittadini a livello locale e Istituzioni Europee, il Centro ‘Europe Direct’ ha la necessità di ‘mettersi in ascolto del territorio’: conoscere le evoluzioni delle caratteristiche sociali ed economiche dell’area, i nuovi e gli annosi problemi che ne ritardano lo sviluppo, i bisogni emergenti dei cittadini e le ‘richieste’ che essi formulano agli organismi pubblici e privati. Solo così è possibile operare una riduzione di complessità per l’utenza, ovvero fare in modo che al fruitore finale, reale o potenziale, i messaggi dell’UE arrivino omogenei e chiari, anche a fronte della molteplicità di soggetti coinvolti nel processo comunicativo.

I cittadini, in generale, chiedono un intervento più incisivo delle politiche europee sia rispetto alle evoluzioni delle caratteristiche sociali ed economiche dell’area, sia rispetto ai vecchi e nuovi problemi che ne ritardano lo sviluppo. La provincia di Caserta è un territorio complesso e variegato: ci sono eccellenze culturali, artistiche, ambientali e produttive, ma ci sono anche i problemi ambientali della Terra dei Fuochi, della criminalità, della percentuale più alta d’Italia di NEET e di disoccupazione femminile. Su questi problemi i cittadini chiedono di sentire l’Europa più vicina ed incisiva.

Sulla base di Piani di comunicazione annuali, il Centro ‘Europe Direct Caserta’, in concreto lavora per:
– promuovere il coinvolgimento dei cittadini nel progetto europeo, favorendo una migliore comprensione del funzionamento delle Istituzioni UE;
– svolgere attività d’informazione e comunicazione su tematiche comunitarie, contribuendo anche al contrasto delle fake news;
– fornire supporto ed assistenza a soggetti pubblici e privati per la partecipazione ad iniziative comunitarie, per progetti sostenuti da fondi UE diretti ed indiretti, per la costruzione di network e partnership europee.
– organizzare e realizzare attività volte a stimolare le competenze sociali e civiche e la partecipazione dei cittadini alla costruzione del futuro del processo d’integrazione comunitaria, compresi eventi nel quadro delle Politiche UE.

Nel 2022 sono in programma eventi relativi all’Anno europeo dei giovani, con il coinvolgimento dei circa 800 studenti del territorio impegnati nel programma ‘ASOC A scuola di Open Coesione’ ed ‘EPAS – Scuola ambasciatrice del Parlamento Europeo’, eventi tematici sul ‘Green Deal europeo’, con il coinvolgimento dei Parchi Regionali della Campania, eventi della società civile in collaborazione con organizzazioni simbolo della lotta contro la criminalità come il Comitato Don Peppe Diana.

di Vincenzo Girfatti, Presidente di ‘Informamentis Europa’

TRATTO DA MAGAZINE INFORMARE

N°233 – SETTEMBRE 2022

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.