Lello Marangio si racconta, ecco il suo ultimo libro “Una Lunghissima Giornata di Merda”

Lello Marangio è un umorista napoletano che da 30 anni scrive testi comici per il teatro, cinema, cabaret e per la televisione. Ha scritto e scrive tutt’ora testi per artisti come Peppe Iodice, Paolo Caiazzo, Lino Barbieri, I Ditelo Voi, i Teandria, Nello Iorio, Enzo Fischetti ed altri.

Marangio ha partecipato come autore praticamente a tutte le principali trasmissioni televisive comiche sia regionali che nazionali a partire da Zelig, Arcizelig, Zelig Circus, Colorado, Made in Sud, Comedy Central, Telegaribaldi, Ciakkati e tante altre. Ha pubblicato diversi volumi: “Aritmie Teoriche” che raccoglie i testi di 4 delle sue commedie; nel 2017 “Nel suo piccolo anche Marangio s’incazza”, nel 2019 ha pubblicato “Al mio segnale scatenate l’infermo” che ha vinto il Premio Lucio Rufolo 2019.

Nel 2020 ha pubblicato il suo nuovo libro dal titolo “Una Lunghissima Giornata di Merda” che sta avendo un ottimo successo di vendita e con il quale Lello Marangio ha vinto il Premio Charlot per la Letteratura Umoristica per il 2020.

«Stare dall’altra parte, cioè dietro le quinte, ovvero essere autore è un mestiere che fa da supporto a quello dell’attore. Come per tutti i mestieri bisogna avere una predisposizione a farlo e poi, come succede uguale per gli altri mestieri, più lo fai più impari. Ed io lo faccio da più di 30 anni. Fare l’attore è un altro mestiere, ci sono attori comici che sono anche autori di se stessi, per quelli che non lo sono ci siamo noi, nel mio caso pronto a scrivere con comici che mi danno particolari stimoli. E si provano davvero tante belle sensazioni e tante soddisfazioni a stare dall’altro lato»

Mentre parla innamorato del proprio mestiere, Marangio risponde alla riflessione a proposito del momento particolare che sta attraversando il mondo dello spettacolo:

«I teatri sono fermi da febbraio e tutti noi addetti ai lavori non lavoriamo da allora. Grazie alle tecnologie, dai social a Skipe, ognuno di noi è riuscito in qualche maniera a far sentire la propria presenza. Io ho scritto il mio nuovo libro che uscirà nel 2021 e anche due commedie.

Gli attori invece, comici e non comici, bene hanno fatto a continuare a farsi vedere dal proprio pubblico con filmati divertenti sui social. Come hanno fatto per l’intero lockdown Peppe Iodice, Paolo Caiazzo, Lino Barbieri e tanti altri. Ma questo è solo un rimedio, la normalità per noi è quella di stare in scena sul palcoscenico, nessuno era pronto a sconvolgimenti di questo tipo.

Ora la speranza che tutti riprendiamo a fare il nostro lavoro, quello che amiamo fare che per me, ripeto è scrivere restando dietro le quinte e coadiuvare il lavoro del comico».

Le pubblicazioni

Nel 2019 esce “Al mio segnale scatenate l’infermo”, edito dalla Casa Editrice Homo Scrivens, in cui Marangio affronta, con dissacrante ironia, il tema della disabilità.

«Quel libro è una mia autobiografia in quanto io ho la poliomielite ad entrambe le gambe. Sono un umorista ma sono anche disabile, per questo ho pensato di abbinare le due cose che potrebbero sembrare non abbinabili. Invece proprio la loro combinazione ha fatto si che uscisse fuori un libro che fa molto ridere e molto pensare. E chi l’ha letto ne è rimasto folgorato infatti il libro ha venduto molto e continua a vendere sia nelle librerie che su Amazon».

Questo libro gli ha dato lo slancio per scriverne subito un secondo dal titolo “Una lunghissima giornata di merda” e raccontandosi dice:

«Essendo io uno scrittore, ho sentito l’esigenza di staccarmi subito da dosso il cliché dalla disabilità e poi questo libro è nato improvvisamente ed in maniera particolare. Avevo un appuntamento con l’editore Aldo Putignano, rimasi più di un’ora sulla Tangenziale di Napoli sotto la galleria fra Capodimonte ed il Vomero. Pensai fra me e me: “Ua che jurnata e mmerda!”. Quando vidi l’editore gli proposi il titolo e lui mi diede il suo ok.

Il libro è molto divertente ed io sono molto soddisfatto. E’ una raccolta di 10 racconti nei quali tutti i protagonisti, per un motivo o un altro trascorrono “una giornata di merda. Tutti motivi più o meno profondi e tutti con plot molto particolari».

“Una Lunghissima Giornata di Merda” è disponibile in tutte le librerie e su Amazon. Sicuramente da leggere per ottenere momenti di spensieratezza in un periodo così complicato, ma così bisognoso di risate e leggerezza.

di Matteo Giacca

 

Print Friendly, PDF & Email