Le scuole UNESCO di Caserta per il progetto “La nostra Appia quotidiana”

informareonline-unesco

RELAZIONE FINALE SCUOLE UNESCO CASERTA a.s. 2019-2020
Progetto La nostra Appia quotidiana

Le Scuole aderenti alla ‘Rete delle Scuole-UNESCO Caserta’, di cui risulta capofila l’I.T. “G.C. Falco” di Capua, in rete con il Club per l’UNESCO di Caserta, hanno continuato, in quest’anno scolastico, la realizzazione del progetto La nostra Appia quotidiana che ha avuto inizio lo scorso anno scolastico. Nuovi membri hanno aderito alla Rete, tutti coordinati dalla presidente del Centro UNESCO Caserta, prof. Jolanda Capriglione.

I nuovi membri sono:

  • Convitto Nazionale “G. Bruno” Maddaloni (DS Prof. Rocco Gervasio)
  • C “Calcara” Marcianise (DS Prof. Francescaromana Boccini)
  • C. “E. De Filippo” San Nicola la Strada (DS Prof. Raffaela D’ Isando)
  • S.I.S “N. Stefanelli” Mondragone (DS prof. Giulia Di Lorenzo)
  • S.I.S “Righi – Nervi Solimena” di Santa Maria C. V (DS Prof. A Corvino)
  • Istituto “Mattei” Caserta (DS Prof. Roberto Papa)
  • T S. “M. Buonarroti” Caserta (DS prof. Vittoria De Lucia)
  • T.S. Bachelet-Majorana S. Maria a Vico (DS Prof. Maria Giuseppa Sgambato)
  • Liceo Artistico “San Leucio” (DS Prof. Immacolata Nespoli)
  • Liceo “don Gnocchi” Maddaloni (DS Prof. Annamaria Lettieri)
  • Liceo “L. Garofano” Capua (DS Prof. Giovanni Di Cicco)
  • Liceo “S. Pizzi” Capua (DS Prof. Enrico Carafa)
  • Rotary Club di Maddaloni (Presidente Prof.  Raffaelina Divano)

Il ‘sito’ oggetto di studio e di attenzione continua ad essere la Via Appia che attraversa i Comuni in cui sono ubicate le scuole coinvolte nel progetto.

Questa seconda fase di attuazione del progetto aveva previsto più momenti:

  • Riunioni organizzative presso il Liceo Artistico di San Leucio, l’Istituto Tecnico C. Falco di Capua, il Liceo Don Gnocchi di Maddaloni per definire le varie fasi di attuazione del percorso di ricerca.
  • Lavori di ricerca, raccolta, sistemazione ed elaborazione dei dati raccolti da parte degli studenti con metodologie diverse, in relazione ai diversi indirizzi di studio.
  • Manifestazione conclusiva della seconda fase di sviluppo del progetto prevista presso l’I.T.S. Bachelet-Majorana di S. Maria a Vico con la presentazione di tutti i lavori.
  • Concerto curato dal Liceo Garofalo di Capua presso il Gesù Gonfalone.

Durante le varie riunioni sono stati presenti, oltre ai dirigenti scolastici e ai docenti referenti di tutti gli Istituti scolastici che fanno parte della Rete delle scuole, i seguenti soggetti:

  • la prof. Jolanda Capriglione, presidente del Club per l’UNESCO-Caserta; il dott. Antonio Salerno, direttore dei Musei di Teano, Maddaloni, Montesarchio (Polo Museale della Campania); il Prof. Gian Maria Piccinelli, presidente ad honorem del Club per l’UNESCO-Caserta; il Prof. Giuseppe Cirillo, Presidente del Corso di Laurea in Scienze del Turismo (Università degli Studi della Campania –Luigi Vanvitelli); la Prof. Rosanna Cioffi, Pro Rettrice alla Cultura dell’Università degli Studi della Campania –Luigi Vanvitelli; il Prof. Carlo Rescigno, docente di Archeologia Classica (Università degli Studi della Campania – Luigi Vanvitelli);  il dott. Giuseppe Netti, segretario del Club per l’UNESCO-Caserta; la dott. Antonella Tomeo, responsabile della Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le aree riguardanti la Via Appia.

Questi gli obiettivi da raggiungere in quest’a.s.:

  • Consapevolezza del ruolo dell’UNESCO nella valorizzazione dei beni patrimoniali in particolare per quanto riguarda la Via Appia.
  • Conoscenza e valorizzazione dei patrimoni e siti locali.
  • Potenziamento delle competenze di ricerca.
  • Promozione di azioni di tutela e di valorizzazione dei luoghi studiati.
  • Organizzazione di seminari e incontri di studio.

Tutte le scuole coinvolte nel progetto hanno partecipato al ciclo di conferenze L’Appia degli antichi/l’Appia dei Moderni organizzato dall’Università della Campania insieme al Club per l’Unesco-Caserta in collaborazione con il Polo Museale della Campania, la Soprintendenza, Icomos, l’Associazione ‘Amici dei Musei’, il Consorzio ‘Laocoonte’, i Comuni di Teano, Maddaloni e S. Maria C. V., l’Associazione Sidicina ‘Amici del Museo di Teano’, la Fidapa, il Lions Club di Maddaloni, il Rotary Club ‘Valle di Suessola’, l’UNITRE di S. Maria C. V., il Centro d’Arte ‘Il Pilastro’ di S. Maria C. V. media partner: Informare magazine

Le attività programmate da tutti gli istituti coinvolti hanno, però, subito un arresto o un cambiamento a causa del Covid che ha imposto il lockdown a tutti fin dal mese di marzo 2020, per cui si rinvia al prossimo anno scolastico, il completamento di quanto concordato nelle prime riunioni organizzative.

di Jolanda Capriglione 

Print Friendly, PDF & Email