Le Giornate della Polizia Locale: il Convegno Nazionale ANVU

23
informareonline-anvu-polizia-locale-1

Il 20 settembre presso il moderno Palazzo dei Congressi di Riccione si rinnova l’annuale appuntamento organizzato dalla Associazione Nazionale Polizia Locale d’Italia che resta sempre il più atteso nel panorama dei corsi e degli eventi formativi a cui l’ANVU collabora.

Infatti in questa 38esima edizione in programma, si terrà una giornata di studio densissima di contenuti professionali, con interventi e approfondimenti tenuti da relatori autorevoli e un expo di prodotti e tecnologie. Tema di questa nuova edizione sarà l’infortunistica stradale nel terzo millennio, un aspetto cruciale per l’attività degli operatori di Polizia Locale. Un appuntamento nazionale al quale parteciperanno le delegazioni di tutte le polizie locali del Paese e che conta come per le scorse edizioni circa 2500 partecipanti tra Comandanti, Ufficiali e Agenti di Polizia Municipale, Dirigenti, Amministratori e Funzionari degli Enti Locali, che si danno appuntamento per fare il punto sulle novità normative e per conoscere le principali novità tecnologiche a supporto dell’attività operativa.

Il focus scelto per il confronto di quest’anno sarà l’infortunistica stradale del 3° millennio un tema molto interessante così come ci ha spiegato telefonicamente la presidente nazionale di Anvu Silvana Paci: “È un tema particolarmente importante per noi anche perché oggi in Italia la maggior parte degli incidenti stradali sono rilevati proprio dalla Polizia Locale”.

informareonline-anvu-polizia-locale

La presidente ha inoltre aggiunto: “Anvu conosce i fabbisogni dei colleghi ed è in grado di mettere in campo una formazione specifica, che comporti un’analisi tecnico scientifica della situazione. Tra i vari argomenti trattati, si scenderà anche nel merito degli aspetti più delicati legati alla materia dell’infortunistica. Non solo dunque tutto quanto concerne le attività di rilievo su strada, ma anche la rielaborazione dei dati in ufficio, che è sempre la parte più difficile per poter risalire all’attribuzione delle responsabilità e per riuscire dunque a ricostruire la dinamica dell’incidente in maniera il più possibile vicina alla realtà.”

Una giornata di studio dove si parlerà dunque di nuovi strumenti e tecnologie per effettuare i rilievi, controlli, verbali di accertamento e dinamica dell’incidente per essere in grado di gestire al meglio, secondo una precisa procedura, le situazioni di infortunio, purtroppo ancora troppo frequenti come registrano i dati sugli incidenti stradali in Italia che nel 2017 sono stati quasi 175.000 e nel primo semestre del 2018, benché in calo rispetto allo stesso periodo l’anno precedente, ancora 82.000.

Due le sessioni di lavoro, che inizieranno con i saluti della presidente alle ore 9:00 di venerdì 20 settembre e che vedranno la conclusione nel pomeriggio a seguire agli interessantissimi interventi sulla sicurezza, sui rilievi e la pirateria stradale,  con l’intervento di Chiara Pesci, primario dell’ospedale di Carpi, che porterà l’attenzione sugli accertamenti da effettuare su campioni organici con procedura di catena di custodia, andando a chiarire quando richiedere le analisi con speciale conservazione in sicurezza di liquidi organici ed ematitici e come leggerne gli esiti, secondo quanto previsto dagli articoli 186 e 187 del codice della strada.

Una polizia locale più informata e sempre aggiornata lascia ben sperare per i cittadini che sempre di più chiedono sicurezza non solo mentre sono alla guida ma anche per la vita quotidiana sul territorio o durante delle manifestazioni pubbliche e l’appuntamento di Riccione è sicuramente un modo che permetterà a tutti gli operatori di approfondire le conoscenze per una Polizia Locale sempre più efficiente.

di Antonio Di Lauro

Print Friendly, PDF & Email