Le bellezze e la Campania: la rassegna al Maschio Angioino

142
informareonline-maschio-angioino
Pubblicità

Nella cornice della sala della loggia al Maschio Angioino si è svolta oggi la conferenza stampa di presentazione della rassegna “Ritmi di sole, di mare, di viaggio, di sud” in nome del rilancio e della normalità per una estate di ripartenza sempre all’ombra del Vesuvio. Voluta dal Comune di Napoli e finanziata dalla Regione Campania, dopo mesi di lockdown e resilienza, la nutrita rassegna è un vero programma culturale, un manifesto di rilancio. Ben 36 eventi suddivisi in tre diverse e suggestive location, pronte a ospitare dal 27 luglio al 1° ottobre la kermesse ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, nel pieno rispetto della vigente normativa anti-Covid.

Tre le serate ospitate nell’ex Base Nato di Bagnoli, dieci serate nella Grotta di Seiano e ventitré nel cortile del Maschio Angioino. Spettacoli ed eventi che vanno ad incrementare l’offerta dell’estate napoletana (già partita con Il Castello dei 5 sensi al Castel dell’Ovo e le numerose mostre e iniziative in città).

Pubblicità

Si parte il 27-28-29 luglio, dalle 19:30 e fino a mezzanotte, con “Indie, rock e dintorni”, organizzata da Ravello Creative Lab. E poi la rassegna di musica e reading “Pausilypon – Suggestioni all’Imbrunire”, organizzata dall’Associazione Il Canto di Virgilio, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli con un calendario ricco di eventi da venerdì 30 luglio fino a sabato 11 settembre. Infine la Rassegna Teatrale, a cura della Gabbianella Club, con la direzione artistica di Maurizio De Giovanni, da giovedì 19 agosto a venerdì 1 ottobre. I rispettivi programmi sono a disposizione sul sito del Comune di Napoli.

Nel corso della conferenza dopo i saluti di rito dei due assessori alla cultura, Anna Maria Palmieri del comune e Felice Casucci della regione, e del soprintendente ai bene ambientali Luigi La Rocca, sono stati illustrati i singoli programmi. DJ Uncino, per la Ravello Creative LAB, ha parlato della rassegna alla ex Base Nato sottolineando la presenza degli Almamegretta dopo i concerti annullati per il lockdown. È toccato poi a Carlo Faiello, direttore artistico di “Pausilypon”, illustrare il programma dell’associazione Il Canto di Virgilio la cui punta di diamante è la serata inaugurale con la “leggenda della scuola pianistica napoletana” il m° Bruno Canino.

Infine Gianluigi Osteri, patron della Gabbianella, ha raccontato il cartellone degli eventi teatrali di cui è direttore Maurizio De Giovanni, programma arricchito dalla presenza di molti attori non solo napoletani. Fra questi anche la simpatica Rosaria De Cicco che, invitata da Giangi Osteri, si è esibita, alla sua maniera in un simpatico siparietto sottolineando le attività de Il pozzo e il pendolo a cura della quale organizzazione verranno realizzati alcune rappresentazioni nell’ambito del cartellone della Gabbianella e, ringraziando le autorità per l’attività posta in essere in un momento così difficile nel quale gli artisti hanno particolarmente sofferto in quanto essendo considerati lavoratori generici dello spettacolo non hanno potuto accedere ai sostegni anche in considerazione del fatto che spesso vengono sottopagati.

Ha concluso affermando che questa situazione ha permesso che ci fosse uno scatto di auto-consapevolezza per il rispetto delle professionalità attoriali e quindi di una maggiore attenzione al rispetto dei contratti e dei compensi dovuti alla categoria.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità