amica-geniale

L’Amica Geniale torna in TV: da stasera il terzo capitolo della serie

Lucrezia Varrella 06/02/2022
Updated 2022/02/06 at 6:17 PM
5 Minuti per la lettura
foto di Eduardo Castaldo dalla terza stagione de "L'amica geniale - storia di chi fugge e di chi resta"

Torna in TV stasera, 6 febbraio, la terza stagione de L’Amica Geniale – Storia di chi fugge e di chi resta ispirata al terzo libro dell’omonima saga di Elena Ferrante

L’Amica Geniale torna su Rai 1 con la terza stagione della serie tratta dai libri di Elena Ferrante, che raccontano il rapporto contrastato delle due amiche Elena Greco e Lila Cerullo, dall’infanzia all’età adulta. I loro destini si intrecciano profondamente con le vicende storiche dell’Italia nel periodo compreso tra gli anni Cinquanta e Duemila e con un corollario fittissimo di personaggi che si alternano nella narrazione e nelle vite delle due protagoniste.

La nuova stagione saluta la regia di Saverio Costanzo (prima e seconda stagione) e di Alice Rohrwacher (seconda stagione) per accogliere la maestria di Daniele Luchetti. Resta invariato invece il cast, che vede ancora protagoniste Margherita Mazzucco (Elena) e Gaia Girace (Lila) nel compito di interpretare due personaggi ormai del tutto adulti, a dispetto della loro giovane età. Una scelta questa che desta, se possibile, ancora maggior interesse nel vedere l’evoluzione delle due protagoniste con i volti delle attrici che le hanno tirate, con estrema verosimiglianza, fuori dai libri. Anche la sceneggiatura resta firmata, come le due precedenti, dalla stessa Elena Ferrante con Saverio Costanzo, Francesco Piccolo e Laura Paolucci. Per chi non può aspettare, i primi due episodi sono disponibili in anteprima su RaiPlay.

Cosa accadrà nella terza stagione de L’Amica Geniale 

La terza stagione, in onda da stasera, vedrà Elena e Lila fare i conti con le ombre del passato e con le incertezze del futuro, sulla scia degli eventi dei difficili anni ’70: tra lotte operaie e di classe, contrazioni di una società in mutamento, e il terrorismo degli anni di piombo. Elena, meglio detta “Lenù”, è una scrittrice dal discreto successo in procinto di convolare a nozze con il benestante Pietro Airota, conosciuto durante gli studi universitari a Pisa; Lila è invece un’operaia del salumificio di Bruno Soccavo e lavora in condizioni dure e precarie, che la porteranno ad ammalarsi.

Nell’ultimo episodio dalla seconda stagione, la vita aveva trascinato Elena e Lila su strade ormai del tutto inconciliabili: verso l’ascesa una, nel baratro l’altra. Nel nuovo capitolo le due donne torneranno invece a urtarsi, a fondersi per poi allontanarsi, in quell’oscillante e continua ambivalenza che caratterizza il loro legame. I movimenti dei personaggi si spingeranno sempre di più oltre il proprio confine territoriale: non più solo il rione e Napoli, ma anche Firenze, Milano e Roma. Un’apertura spaziale a cui si assiste progressivamente dall’inizio del romanzo e che procede di pari passo con la necessità di riscatto, che porta i personaggi ad interporre quanto più spazio possibile tra se stessi e il rione.

A che punto eravamo rimasti?

Mentre la nuova stagione sarà il racconto dell’età adulta, le due precedenti hanno accompagnato Lila e Lenù durante l’infanzia e l’adolescenza a cavallo tra i primi anni ’50 e gli anni ’60. La volontà di emergere dal grigiore angusto del rione è cocente in entrambe le bambine, a partire dall’ambiente scolastico. Spronate dalla maestra Oliviero, Lenù e Lila leggono, studiano ed eccellono rispetto a tutti gli altri bambini del rione, cercando sempre di prevalere l’una sull’altra. Tuttavia, mentre Elena riesce a frequentare, non senza difficoltà, le scuole medie e il liceo classico, fino ad arrivare alla Normale di Pisa, Lila è costretta dall’indigenza e dall’arretratezza della famiglia a fermarsi e a 16 anni si sposa.

La possibilità di studiare, data ad una e negata all’altra, sarà il motore che alimenta tutte le decisioni, i rimpianti, gli errori e le ripicche cui Lenù e Lila andranno incontro. Fino all’ultimo episodio della seconda stagione, in cui Elena pubblica il suo primo romanzo e Lila, rimasta sola con suo figlio, inizia a lavorare in fabbrica. Da qui inizierà il nuovo capitolo della storia, che riserva insperati ritorni, amori, violenze e impensabili colpi di scena.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *