La visita del Presidente Mattarella alla Reggia di Caserta

Fernanda Esposito 29/02/2024
Updated 2024/02/29 at 5:39 PM
3 Minuti per la lettura

Un programma intenso quello del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in visita a Caserta per la chiusura dell’anno Vanvitelliano e l’inaugurazione della Gran Galleria con la mostra dal titolo “Visioni”. In esposizione le fotografie della serie “Attraversamenti” di Luciano D’Inverno e gli scatti “Genius et Loci – La drammaturgia dello sguardo” di Luciano Romano.

Due ore molto intense per il Presidente, per visitare la chiesa di San Francesco di Paola, dove è sepolto Luigi Vanvitelli a Casagiove e poi la Reggia Borbonica. In una città blindata, il capo dello Stato arriva in treno ed è accolto dal sindaco Carlo Marino, il presidente della Regione Vincenzo De Luca ed il presidente della Provincia Giorgio Magliocca. A rappresentare la Reggia borbonica la direttrice Tiziana Maffei che lo saluta con il ministro alla Cultura Gennaro Sangiuliano in sala Romanelli. 

Presenti non solo gli altissimi Corazzieri, guardia d’onore del presidente della Repubblica Italiana, ma in bella mostra nel “Corridoio delle eccellenze” anche i prodotti del territorio, come la maxi-treccia tricolore di tre chili, in onore del Presidente, omaggio del consorzio di Tutela della Mozzarella di bufala mediterranea italiana. Un modo per promuovere e far degustare i prodotti simbolo della nostra terra.

In questa cornice non poteva mancare il Maestro pasticciere Dario Saltarelli che da anni produce la sua linea di grandi lievitati dedicata alle magnificenze artistiche sul nostro territorio e alla seta di San Leucio, musa ispiratrice del progetto “ALbelvedeRE”. Un ambasciatore del gusto che viaggia con il marchio della Reggia in Italia e all’estero. Per questa occasione speciale, ha presentato al Presidente, un grande lievitato “Pan d’Italia“, realizzato con prodotti PAT del sud, centro e nord Italia: burro di montagna piemontese, arance rosse di Suio, mandorle siciliane Avola, Siracusa… il tutto confezionato con manufatti creati appositamente da maestranze leuciane.

Grande soddisfazione e orgoglio per tutti: la visita del Presidente Mattarella è stata una festa di sapori, colori e cultura, in un’atmosfera quella della Reggia di Caserta, dove si respira ancora la grandezza della dinastia borbonica.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *