ocean viking

«La Ocean Viking è di nuovo libera di salvare vite umane»: revocato il fermo amministrativo

Tonia Scarano 22/07/2023
Updated 2023/07/22 at 5:40 PM
2 Minuti per la lettura
foto: Flavio Gasperini/SOS MEDITERRANEE

L’Ocean Viking è di nuovo in mare dopo dieci giorni di fermo in detenzione amministrativa al porto di Civitavecchia.

L’imbarcazione di salvataggio dell’Ong SOS Mediterranée era stata trattenuta dalla guardia costiera italiana per ragioni di sicurezza. Le motivazioni della detenzione si appellavano a una norma della convenzione SOLAS, che sembrava essere stata applicata ad hoc nelle circostanze di dieci giorni fa, come ci ha spiegato Francesco Creazzo, responsabile per le comunicazioni di SOS Mediterranée.

Le autorità italiane, quelle norvegesi e la stessa RINA (Registro internazionale navale), infatti, hanno definito l’Ocean Viking conforme a tutte le normative vigenti. «Il fermo è stato quindi revocato senza alcuna modifica sostanziale alla certificazione, all’equipaggio o alle dotazioni di emergenza», si legge nel comunicato pubblicato dalla Ong.  

«L’ultimo fermo della Ocean Viking ha bloccato la nave per un totale di dieci giorni. Questa misura ha allontanato la nostra nave di soccorso dal Mediterraneo centrale, dove è urgentemente necessaria per salvare le vite delle persone che cercano di fuggire dall’escalation di xenofobia e dagli scontri in Tunisia – nonché dai gravi abusi in Libia – a bordo di imbarcazioni non sicure, mentre i mezzi di soccorso sono sempre meno. Quest’anno nel Mediterraneo sono già morte e disperse più di 1.900 persone. Una crisi umanitaria in cui le esigenze di soccorso non sono coperte e sono dunque necessari tutti i mezzi a disposizione».

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *