La nuova edizione del Vivo Fest parlerà napoletano

Gianrenzo Orbassano 20/06/2024
Updated 2024/06/20 at 1:35 AM
2 Minuti per la lettura

Torna il Vivo Fest a Caserta: è tutto pronto per la settima edizione della rassegna musical – culturale curata dalla direzione artistica di Gennaro Vitrone. Insieme a lui, nello STAFF del Vivo Fest, il portale online Differentemente e il sostegno della Pro Loco di San Leucio. Il festival quest’anno parlerà napoletano e sarà ancora di più legato al territorio. Ci sarà ovviamente la musica d’autore ma anche tanto altro. Il Vivo Fest si terrà il 28 giugno 2024, alle ore 21,00, presso Il Cortile, via Galilei 24, Caserta. 

Si inizia con Pierluigi Tortora che proporrà uno spettacolo dedicato a Raffaele Viviani, un viaggio tra teatro e musica per farci incontrare questo grandissimo autore. Si prosegue con la giornalista e scrittrice Nadia Verdile che presenterà il suo libro dedicato ad una grandissima figura femminile, la brigantessa Michelina Di Cesare. Le letture saranno affidate a Chiara Vitrone. 

In chiusura di serata, la folk band Sarràccussì. Un viaggio affascinante, una contaminazione tra il folk, la canzone d’autore e la musica popolare. La band è formata da Ernesto Orecchio, Pina Valentino e Donato Tartaglione. 

Nel corso della serata verrà assegnata una targa alla memoria di Pompeo Zitiello, produttore e proprietario dello studio di registrazione Po.Mi., scomparso qualche anno fa. Il suo studio è stato punto di riferimento e di supporto per la maggior parte dei musicisti casertani e non solo. La motivazione del premio targa, che ritirerà la figlia Cristina Zitiello, è stata decisa per l’importante contributo e per l’aggregazione che è riuscito a realizzare negli anni della sua attività. 

TAGGED: ,
Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *