La Notte della Moda: la Campania in prima fila

Giovanni Cosenza 07/10/2022
Updated 2022/10/07 at 11:28 AM
5 Minuti per la lettura

Si svolgerà sabato 8 ottobre “La Notte della Moda”, un evento promosso dalla Rete TAM, una rete nazionale di circa 90 istituti tecnici e professionali che operano in vari settori dell’area moda. Trenta istituzioni scolastiche, distribuite su tutto il territorio nazionale, apriranno le loro porte a chiunque desideri immergersi per una sera nella vita della scuola, per incontrare in un clima di festa i lavori di studenti e insegnanti.

La parte d’Italia maggiormente rappresentata nella rete TAM è il sud della penisola che associa circa 40 istituti sparsi tra Campania, Sardegna, Puglia, Calabria e Sicilia. La scuola capofila è l’“ISIS Isabella D’Este – Caracciolo” di Napoli, guidato dal dirigente scolastico la dott.ssa Giovanna Scala che , grazie ad un’azione serrata di coordinamento e coinvolgimento degli istituti ad indirizzo moda, ha arricchito la rete di nuovi associati.

Il logo della Notte della Moda della Rete TAM

«Dopo due anni di pausa dovuta alla pandemia – afferma la dirigente – la Notte della Moda ritorna ad essere un evento live, cuore pulsante di una moda che prende forma e che si mostra all’esterno con tutta la sua energia e vitalità creativa. Si ringraziano tutte le scuole che hanno aderito con impegno ed
entusiasmo all’evento proponendo i loro percorsi e la realizzazione degli stessi
. La Notte della Moda organizzata dalla Rete TAM offre un esempio virtuoso di come le scuole e gli studenti, in un confronto osmotico con Confindustria Moda sulle competenze professionali necessarie al mondo del lavoro riescano a formare e motivare coloro che saranno il futuro dell’industria 4.0 del Sistema Moda»

La Notte della Moda

Il progetto “Notte della Moda” è finalizzato a mettere in evidenza le capacità degli studenti ed egli istituti tecnici e professionali, il loro ruolo fondamentale in un settore in cui tradizione e innovazione si intrecciano per una nuova elaborazione delle eccellenze del Made In Italy; il tutto con uno sguardo sempre più attento alla sostenibilità, tema che permea in profondità la filiera della moda, consentendo sviluppi virtuosi della catena produttiva e permettendo la realizzazione di prodotti sempre più in linea con le richieste di un pubblico impegnato e attento a qualità e rispetto dell’ambiente.

La Campania in prima fila

L’Istituto “Isabella D’Este – Caracciolo” di Napoli presenta la sua Notte della Moda nei meravigliosi spazi dello “Scugnizzo Liberato”, dove si realizza la contaminazione tra i processi di creazione delle botteghe dell’artigianato del Made in Naples con i lavori degli studenti ispirati alle opere d’arte del territorio, dando vita così alle loro realizzazioni frutto della coniugazione tra innovazione tecnologica 4.0, arte e tradizione. L’evento sarà trasmesso in streaming sui canali social dell’istituto a partire dalle 19,00 del 7 ottobre e successivamente sui canali della rete TAM nazionale.

L’Istituto “Mattei” di Caserta, guidato dal dott. Roberto Papa, presenta alcune collezioni nate da un’idea di Ortensia De Francesco e realizzate dalle studentesse dell’indirizzo moda, per promuovere l’intercultura: Vinnok & Kokošnik, copricapo tradizionali russi e ucraini, T’Urban, i turbanti della cultura e tradizione africana, Hikizuri, i tradizionali kimono giapponesi delle Maiko, le aspiranti Geishe e Sari della millenaria cultura indiana. Appuntamento in Piazza Dante a Caserta sabato 8 ottobre dalle 18.00 alle 19.00.

Il Liceo Artistico di “San Leucio” di Caserta, diretto dalla dott.ssa Immacolata Nespoli, espone i suoi lavori nella suggestiva cornice del Quartiere Militare Borbonico di Casagiove (CE). La serata inizia alle 18,30 di sabato 8 ottobre e prevede sfilate di realizzazioni degli studenti dei percorsi di architettura e ambiente, design industria, design moda, arti figurative grafico – pittoriche e plastico – pittoriche.

L’Istituto Tecnico “Giulio Cesare Falco” di Capua anticipa la Notte della Moda a venerdì 7 ottobre alle 18,00. La manifestazione si svolge all’interno dell’istituto e prevede laboratori creativi, interviste agli studenti dell’indirizzo di studio corso sistema – moda che hanno partecipato alla Fashion Week di Milano, l’esposizione dei loro lavori e la visita guidata ai laboratori di disegno, moda e chimica. Ad attendere i visitatori ci sarà il dirigente scolastico la dott. ssa Angelina Lanna.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *