maradona cup junior

La Maradona Cup Junior allo Scugnizzo Liberato: il 25 novembre è una festa per D10S

Lo Scugnizzo Liberato celebra Diego Maradona con la Maradona Cup Junior e con lo Spartak San Gennaro.

Mina Grasso 29/11/2022
Updated 2022/11/29 at 2:55 PM
3 Minuti per la lettura

Lo Scugnizzo Liberato celebra Diego Armando Maradona. E lo fa con i ragazzi, con lo sport, col volontariato di quartiere e con una serata dedicata al calcio attraverso la Maradona Cup Junior alla quale partecipano i piccoli giocatori dello Spartak San Gennaro.

Ester Sessa presidente dello Spartak San Gennaro, l’artista Stefano Gallucci in arte “SDU”, Luigi Volpe organizzatore della Maradona Cup Junior

La Maradona Cup Junior 2022

È un torneo di calcio giovanile, al quale partecipano ogni anno squadre di bambini provenienti da varie scuole di calcio napoletane. Le attività e gli allenamenti sono gratuiti nell’ottica del volontariato sociale, e dello spirito di comunità che anima il gruppo di lavoro. La terza edizione della Cup si è svolta la sera del 25 novembre 2022 nonostante l’incessante pioggia sulla città di Napoli, negli spazi dello Scugnizzo Liberato. «Perché il 25 Novembre non è un giorno di lutto, ma una festa per D10S» racconta Luigi Volpe, nella giornata delle celebrazioni della morte di Diego Armando Maradona, morte avvenuta nel 2020. La squadra di casa è lo Spartak San Gennaro, un giovane club di calcio popolare dei Quartieri Spagnoli nell’area di Montesanto, progetto di aggregazione e di difesa dei diritti dei bambini, e dello sport per i più piccoli.

la Maradona Cup Junior 2022

Lo Scugnizzo Liberato

Lo Scugnizzo Liberato ospita il torneo Maradona Cup Junior ormai due anni. La location è uno spazio libero che nasce nel 2015, è un ex carcere minorile napoletano, il Carcere Filangieri, luogo simbolico dal quale alcuni scugnizzi fuggirono dagli arresti per partecipare alle Quattro giornate di Napoli. Il complesso è inserito in un meraviglioso spazio architettonico arrampicato sulla Salita Pontecorvo al civico 46, ed è un luogo oggi adibito a laboratorio di mutuo soccorso, nel quale si sono raggruppate nel tempo alcune istituzioni costituite esclusivamente da volontari e associazioni senza fine di lucro. E’ luogo nel quale tanti artisti offrono il loro contributo e la loro Arte per il recupero della bellezza dei Quartieri Spagnoli. Dove nascono un teatro, una palestra, una mensa sociale, un guardaroba solidale, spazi per artigiani, una biblioteca, e il cortile per far giocare i “piccoli” Maradona.

Diego Armando Maradona in visita nel 1984 all’ex carcere minorile Filangieri

“Voglio diventare l’idolo dei ragazzi poveri di Napoli perché loro sono come ero io a Buenos Aires”.

(Diego Armando Maradona)

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *