La legislazione antimafia: bilanci e prospettive future a trent’anni dalle stragi

36

Il Convegno “La legislazione antimafia: bilanci e prospettive future a trent’anni dalle stragi” organizzato da Advisora e dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Parthenope nell’ambito del BeC-Lab Laboratorio sui beni confiscati, si svolgerà il 27 giugno presso Villa Doria d’Angri, Via Francesco Petrarca 80, a Napoli, ore 09:30.

Ospiti del Convegno saranno relatori di grande caratura e personalità del mondo giuridico, accademico, istituzionale e professionale che si proporranno di operare un bilancio sul Codice antimafia (D. Lgs. 6 settembre 2011 n. 159) a trent’anni dalle stragi di Capaci  e di Via D’Amelio.

Pubblicità

Il programma

La giornata di studio si aprirà con i saluti istituzionali del Rettore Alberto Carotenuto, del Prefetto di Napoli Claudio Palomba, del Procuratore Aggiunto Vicario della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Rosa Volpe, del Presidente del COA di Napoli Antonio Tafuri, del Presidente dell’ODCEC di Napoli Eraldo Turi, dell’Avvocato e Presidente di Advisora Marcella Vulcano.

I lavori saranno introdotti dal Prof. Fabio Basile – docente di diritto penale e coordinatore del Centro di ricerca coordinata sulle misure di prevenzione presso l’Università degli Studi di Milano, Dottorato in Studi sulla criminalità organizzata UniMi – con la relazione dal titolo “Promesse e delusioni tra novelle legislative e interventi giurisprudenziali” dedicata all’analisi delle novità legislative e dei plurimi interventi della giurisprudenza, non solo di legittimità, ma anche della Corte Costituzionale e della CEDU.

La sessione antimeridiana, moderata dall’Avv. Stefania Di Buccio – Amministratore giudiziario e Socia di Advisora – affronterà il tema centrale de La gestione delle aziende sequestrate e confiscate alla criminalità organizzata ed economica”. Sono previsti i seguenti interventi: Marinella Graziano – Magistrato della Sezione Misure di Prevenzione presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Maria Gaetana Rispoli – Magistrato della Sezione Misure di Prevenzione presso il Tribunale di Milano, Giuseppe Melazzo – Avvocato Amministratore giudiziario e Socio di Advisora, Fabio Pantaleo – Referente Legale Misure di Prevenzione presso Banca Unicredit. Verranno approfonditi i temi relativi al ruolo del giudice delegato e dell’amministratore giudiziario nel procedimento di prevenzione patrimoniale, alle criticità e buone prassi nella gestione delle aziende in sequestro, ai rapporti tra intermediari creditizi e aziende in amministrazione giudiziaria, agli strumenti per il recupero delle aziende sequestrate alla criminalità organizzata, alla destinazione di beni e aziende sequestrati e confiscati.

 La prima sessione pomeridiana, moderata dal Prof. Alberto De Vita – docente di diritto penale presso l’Università degli Studi Parthenope – tratterà “La tutela delle aziende dal pericolo mafioso: nuove misure di prevenzione amministrative e giurisdizionali”. Il tavolo di lavoro sarà dedicato ai nuovi strumenti di prevenzione a disposizione dell’autorità giudiziaria e di quella amministrativa ed ai rapporti tra i diversi tipi di misure. Sono previsti gli interventi di: Raffaele Ruberto – Prefetto di Torino, Gabriella Maria Casella – Presidente del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Teresa Areniello – Presidente della Sezione Misure di Prevenzione presso il Tribunale di Napoli, Genny Russo – Dottore commercialista Amministratore giudiziario e Socio Advisora, Marcella Vulcano – Avvocato e Presidente di Advisora.

I lavori si concluderanno con la sessione su “I beni confiscati: da ricchezza criminale a risorsa di sviluppo sociale ed economico dei territori”, moderata dalla Prof.ssa Carla Pansini – docente di diritto processuale penale presso l’Università degli Studi Parthenope, direttore del Master in Beni Confiscati – alla quale parteciperanno: Severino Ciliberti – Avvocato Amministratore giudiziario e Socio Advisora, Antonio Sabino – Sindaco di Quarto, Giovanni Iannone – Presidente Cooperativa sociale Themis, Giovanni Allucci – Amministratore delegato di Agrorinasce Agenzia per l’innovazione lo sviluppo e la sicurezza del territorio, Mario Morcone – Assessore Legalità e Sicurezza della Regione Campania.

La progettazione e la direzione scientifica del Convegno sono curate dall’Avv. Marcella Vulcano e dalla Prof.ssa Carla Pansini

Crediti formativi previsti

La partecipazione al convegno comporta il riconoscimento di n. 6 crediti formativi per l’intera giornata (n. 3 crediti formativi per la mattina e n. 3 crediti formativi per il pomeriggio) per gli avvocati in base alla delibera Prot. 6738/22 dell’8 giugno 2022 del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli

la partecipazione all’intero evento attribuirà fino a n. 7 crediti formativi commisurati alle effettive ore di partecipazione validi per la formazione professionale continua obbligatoria del commercialista ed e.c.

Si comunica che le rilevazioni delle presenze per i commercialisti partecipanti avverrà esclusivamente attraverso il tesserino professionale (per gli iscritti ODCEC Napoli), tessera sanitariacarta d’identità elettronica.

PER ISCRIZIONI AL SITO ADVISORA clicca qui

Pubblicità