La doppia morale dell’Occidente: Ilan Pappe al Teatro Civico 14 di Caserta

51
ilan pappe teatro civico caserta
Pubblicità

Lo storico Israeliano Ilan Pappe è stato ospite d’onore al Teatro Civico 14 di Caserta con Femminile Palestinese e Pagine Esteri. La rassegna Femminile Palestinese, a cura di Maria Rosaria Greco, presenta un breve tour campano dello storico israeliano Ilan Pappe, professore alla University of Exeter, con appuntamenti dal titolo “La doppia morale dell’Occidente, dalla Palestina alla crisi Ucraina“.

llan Pappe, storico e docente della prestigiosa University of Exter in Gran Bretagna, è uno dei più acuti osservatori della questione israelopalestinese, del quale è stato diretto conoscitore a causa delle sue origini e del suo impegno politico proprio a Israele. Tra le sue pubblicazioni più apprezzate c’è “Ultima fermata Gaza”, libro scritto a quattro mani con uno dei più grandi pensatori dell’epoca moderna: Noam Chomsky.

Pubblicità

Decolonizzazione della Palestina, Noam Chomsky e memoricidio

A 74 anni dalla fondazione dello Stato di Israele e quindi dalla pulizia etnica della Palestina iniziata nel 1948, lo studio della questione palestinese, a iniziare dalla necessità di decolonizzazione della Palestina alla doppia morale dell’Occidente, sono questioni centrali nella sua analisi di storico e pietre fondanti della sua ricerca. Il suo lavoro sfida da sempre la narrazione dominante, “di Stato”, portata avanti negli ultimi sette decenni dalla leadership politica e accademica israeliana, ma anche dal mondo occidentale.

Nei suoi libri, Ilan Pappe parla spesso di “decolonizzazione” della Palestina che significa non solo interrompere e smantellare il colonialismo da insediamento sul territorio, avviato nel 1948, continuato nel 1967, e ampiamente attivo oggi, ma anche contrastare la sistematica azione che lui definisce di “memoricidio”, cioè la narrazione del progetto sionista nella società israeliana e nella comunità internazionale.

 

Pubblicità