corruzione futuro

“La corruzione uccide il futuro”: al centro della seconda edizione ci sono i giovani

Redazione Informare 08/12/2023
Updated 2023/12/08 at 2:21 PM
3 Minuti per la lettura

Una mattinata all’insegna della legalità quella trascorsa venerdì 10 novembre a Caserta. Qui, precisamente all’Auditorium Provinciale di via A. Ceccano, si è tenuto il secondo incontro de “La corruzione uccide il futuro”, format organizzato da Officina Volturno e dalla redazione di Informare, per questa edizione in collaborazione con il Liceo Manzoni di Caserta, andato per la prima volta in scena lo scorso 29 giugno a Casal di Principe. Due edizioni che avrebbero potuto sembrare uguali, ma che in realtà si sono rivelate essere diverse l’una dall’altra: se in estate l’evento fu incentrato sulla corruzione in generale, sui suoi sviluppi e cambiamenti rispetto al passato, questa volta il focus del discorso è stato focalizzato sulle conseguenze e sull’impatto che essa potrebbe avere sul futuro dei giovani, sui possibili pericoli conseguenti alla sua comparsa nelle loro vite. “Che cos’è la corruzione?”, il dibattito è iniziato con questa domanda, proprio per fare chiarezza nei confronti dei diretti interessati.

Una giornata (si tratta del primo aspetto positivo) destinata a ragazze e ragazzi, e la risposta migliore è arrivata proprio da questi: una numerosa ed emozionante presenza degli studenti del Liceo Statale Alessandro Manzoni di Caserta e di altri giovani che hanno partecipato all’incontro, i quali hanno avuto l’occasione di dialogare, leggere delle lettere e fare domande alle personalità di spicco istituzionali e della magistratura accorse, tra cui Giuseppe Furciniti, Capo Ufficio operazioni servizio centrale di investigazione sulla criminalità organizzata; Maria Alessandra Santillo, Direttore territoriale Agenzie dogane e monopoli Campania; Giuseppe Castaldo, Prefetto di Caserta; Pierpaolo Bruni, Procuratore Capo di Santa Maria Capua Vetere; Claudio Ursomando, Avvocato e presidente “Concilianet”. Alcuni di questi hanno presenziato al tavolo della prima parte dell’evento, toccando alcune delle tematiche legate alle rispettive professioni che più hanno a che fare con la corruzione.

Ospite d’eccezione è stato Raffaele Cantone, già Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione e attuale Procuratore Capo di Perugia, che ha occupato il palco durante la seconda parte aprendo un dialogo a tu per tu con Antonio Casaccio, Direttore responsabile di Informare.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *