La circolare del Viminale ai Prefetti: “Controllare la sicurezza sui luoghi di lavoro”

46
informareonline-viminale-distanza
ANSA/GIUSEPPE LAMI
Pubblicità
È stata diffusa oggi la circolare del Viminale indirizzata ai prefetti in cui si ricorda l’obbligo di rispettare chiare precauzioni nei negozi.

Riaperture a macchia di Leopardo di negozi di abbigliamento e librerie, oltre ad esercizi commerciali come supermercati e rivenditori di beni primari che non hanno mai fermato la loro attività. Questa l’attuale situazione delle attività che continuano il loro lavoro, sebbene con difficoltà.
È importante tutelare il lavoro e la salute di chi opera in questo periodo, per tale motivo il Viminale ha diffuso in queste ore una circolare volta a sottolineare e ribadire l’importanza nel rispetto dei protocolli di sicurezza.

“Assicurare, oltre alla distanza interpersonale di un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all’interno dei locali più del tempo necessario all’acquisto di beni”, si legge nel documento. I prefetti potranno chiedere la collaborazione delle Asl ed avvalersi degli Ispettori del lavoro per controllare l’osservanza delle precauzioni “dettate per la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro e la sussistenza di adeguati livelli di protezione dei lavoratori”.
Questo ciò che indica la circolare firmata dal capo di Gabinetto del ministero dell’Interno, Matteo Piantedosi, in seguito all’entrata in vigore del decreto Conte del 10 aprile scorso, che detta misure per il contenimento della diffusione del Coronavirus fino al 3 maggio.

Pubblicità

Fonte: ANSA

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità