La Campania per Hand in Hand di Fendi

0
Informareonline-Fendi
Un progetto per selezionare gli artigiani italiani migliori, così Fendi ha dato vita a Baguette uniche perché create dal supporto delle tradizioni regionali

La Baguette più buona profuma di moda, quella marchiata Fendi per intenderci ha un gusto inimitabilmente stiloso. Ambito oggetto del desiderio per molti, incarna una contemporaneità che si rinnova in nuovi esemplari. Disegnata nel 1997 da Silvia Venturini Fendi, nel corso degli anni ha avuto infiniti cambi di veste, oggi si ritrova ad incarnare le tradizioni delle regioni italiane.

Tutto merito di Hand in Hand, progetto che unisce le mani degli artigiani italiani e quelle della maison. Un omaggio all’artigianalità e al saper fare italiano, il tutto incanalato nella Baguette. Per l’occasione 20 esemplari unici in limited edition con nome e sede dell’atelier stampati sulla tasca interna. Tra le eccellenze manifatturiere Made in Italy anche la Campania ha conferito una veste rara alla mitica borsa Fendi e per di più sorrentina.

In collaborazione con Stinga Tarsia, laboratorio a conduzione famigliare di Sorrento, è stata creata una versione della Fendi Baguette con la tecnica della tarsia sorrentina. Consiste nel ritagliare piccoli tasselli di legno di diverse tonalità e comporre pregiate creazioni artistiche. Per la Baguette è stata realizzata una struttura in pannelli di radice di legno rivestiti con motivo elegante a intarsio con pattern FF in acero pallido e con una finitura lucida. Elementi in metallo dorato impreziosiscono l’accessorio, mentre manico e tracolla sono in cocco beige.

Un gioiellino di borsa nata dall’unione di due realtà contraddistinte dalla minuziosa attenzione al dettaglio e dalla lavorazione dedita al bello e ben fatto. Il vanto delle realtà del Made in Italy, piccole e non, risiede proprio in questo!

di Chiara Del Prete

Print Friendly, PDF & Email