L’arabo è una lingua affascinante

informareonline-l-arabo-è-una-lingua-affascinante

Per quanto possa sembrarci assurdo l’arabo è al quinto posto tra le lingue più parlate al mondo, con ben 319 milioni di persone. Affascinati dalla cultura totalmente diversa, giovani studenti decidono di intraprendere questo lungo e faticoso viaggio che nonostante tutto li porterà a trarre dei bei profitti.

Spesso viene chiesto “ma perché proprio l’arabo?”, una domanda alla quale è difficile rispondere poiché i motivi sono tanti. Cerchiamo di riassumerli insieme.

Molte persone sono abbastanza scettiche riguardo questa cultura ricca di pregiudizi, ma non dovrebbero essere proprio quei pregiudizi ad incuriosirci ancora di più e cercare di abbatterli? Studiare “اللغة العربية” (la lingua araba) potrebbe essere un buon trampolino di lancio per unire culture diverse e sedare i conflitti.
Questo viaggio non è affatto semplice e veloce, bensì lento e soprattutto frustante. Tuttavia perseverare nei propri obiettivi vi porterà ad essere fieri di voi stessi in futuro. Certo, all’inizio sembrerà tutto confuso, l’alfabeto diverso non aiuta, ma una volta rotto il ghiaccio vi innamorerete.
Essendo una lingua così faticosa da imparare, in molti si arrendono subito. Per questo motivo sono poche le persone che realmente portano a termine il percorso di studi. Ciò vi porta ad essere considerati in modo unico e speciale, in quanto non tutti possono offrire questo tipo di preparazione.

La letteratura araba è un gioiello di questa cultura e con lo studio della lingua sarete in grado di cimentarvi nelle letture ricche di temi come quello amoroso e tribale. Inoltre sono molti gli autori che hanno cantano la bellezza dell’Italia. Non tutti sanno che la Sicilia era uno dei territori influenzati dalla penisola araba che nella sua storia letteraria ha deciso di dedicare a quest’isola un’infinità di componimenti. Il poeta più importante legato alla Sicilia è Ibn Hamdis che descrive il suo legame con l’isola in modo nostalgico. Nei suoi testi notiamo un cambiamento rispetto alla figura amata dal poeta: questa non è una donna bensì una terra.

Sempre di più l’arabo sta diventando un punto di riferimento per le popolazioni emarginate.

Ultimamente sui social si stanno attivando pagine con lo scopo di rappresentare questo mondo e cercare di valorizzarlo sempre più. Una di quelle che vale la pena seguire è @arabo_semplicemente, la quale oltre a fornire importanti aiuti nello studio, cerca di unire la lingua araba al dialetto napoletano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Proverbi arabi vs proverbi napoletani. #arabosemplicemente #napoletanosemplicemente

Un post condiviso da Arabo Semplicemente (@arabo_semplicemente) in data:

In questo post ad esempio viene riportato un proverbio napoletano con la sua traduzione araba che ovviamente ha come significato letterale tutt’altro. Ma ce ne sono tantissimi altri che sembrano alleggerire il carico di studio che un ragazzo alle prime armi sente di avere.

In conclusione, ognuno di noi dovrebbe cercare di ampliare i propri orizzonti anche per quanto riguarda gli studi personali. Non sempre i percorsi meno scelti sono quelli che possono offrire meno a livello lavorativo, sono l’impegno e la forza di volontà a fare la differenza.

di Iolanda Caserta

Print Friendly, PDF & Email