“Je sto vicino a te”: oltre 2000 spettatori per il concerto tributo a Pino Daniele

Je sto vicino a te, 63

È sold-out per il quarto anno consecutivo il concerto tributo per non dimenticare un pezzo di storia del blues e della musica italiana, si è rinnovato l’appuntamento “Je sto vicino a te” il memorial dedicato a Pino Daniele.

Al Palapartenope di Napoli, dove Pino negli ultimi anni ha tenuto i suoi concertoni suonando sul palcoscenico insieme ai suoi amici, il 19 marzo è stata una grande festa per festeggiare il suo sessantatreesimo giorno del compleanno e onomastico.

 

 

Tra gli ospiti d’eccezione che hanno preso parte alla serata, si sono esibiti su una scaletta composta da hit storiche e da quelle più nuove per un mix perfetto di tutte le fasi musicale. La serata si è aperta con il brano Je sto vicino a te, cantato e suonato dal fratello di Pino, Nello Daniele che ha accompagnato il pubblico e gli artisti presenti, in un lungo viaggio nella musica del Nero a metà.

 

 

Tra gli artisti attesi, si sono esibiti sul palco numerosi giovani talenti partenopei come Alessio Arena cimentandosi nel brano “Santa Teresa”, Lucariello in una versione trap di “Terra mia”, la straordinaria interpretazione di Floriana Cangiano in arte Flo, col brano “Sulo Pe’ Parlà”, e ancora Eddy Napoli con “Voglio ‘o mare”, Franco Ricciardi in “Keep on movin” ed Andrea Sannino “Che ore so”, ed il duo musicale Gli Audio 2 si sono esibiti in “Che te ne fotte”. L’entusiasmante performance di Michele Zarrillo ha eseguito uno dei più grandi successi di Pino, “Quando” mentre Bungaro ha spiazzato il pubblico in platea che l’hanno accompagnato sulle note di “Anna verrà”, e l’impeccabile Peppino Di Capri col brano “Dimane”. A concludere la festa, il gran finale dove tutti gli artisti sul palcoscenico hanno omaggiando e ringraziato Pino, ed il pubblico in sala col brano “Napul’ è”.

di Chiara Arciprete