Sì all’Isola Pedonale, basta auto al corso.

Con questo slogan ieri mattina il Comitato Isola Pedonale di Frattamaggiore, ha coinvolto la cittadinanza nella raccolta delle firme  per  richiedere all’Amministrazione Comunale l’istituzione  di un’isola pedonale permanente.

informareonline-isola-pedonale-8

Già da tempo il Comitato ha cercato di sollecitare la popolazione e le Istituzioni per la pedonalizzazione permanente del Corso Durante. Le precedenti iniziative della Zona a traffico limitato erano state attuate nei fine settimana e nei giorni festivi. Nonostante la proposta non abbia incontrato il parere favorevole di alcuni commerciati, c’è da dire che una gran parte dei Frattesi è favorevole all’applicazione dell’IPP.

Ed è proprio la testimonianza di alcuni cittadini che ha promosso la nascita del Comitato Isola Pedonale Frattamaggiore: «Vogliamo che la voce di quei cittadini che desiderano vivere in una città diversa sia ascoltata. Lottiamo per far cambiare una mentalità non “sostenibile” e per rendere migliore, maggiormente vivibile la città nella quale viviamo».

informareonline-isola-pedonale-4

Frattamaggiore è una delle tante cittadine dell’area a Nord di Napoli maggiormente cementificata. Ciò vuol dire che viviamo in zone dove la border line  è solo virtuale. Un percorso pedonale di circa 1 Km che copre il tratto dalla Statua di Durante a quella della Canapina, in grado di valorizzare la nostra città e i cittadini. Un percorso pedonale nel  cuore pulsante della cittadina ben visibile nella mappa dell'”Isola Pedonale” che non c’è” realizzata dal Cantiere Giovani.

«Siamo consapevoli che il percorso è lungo e tortuoso – hanno affermato i consiglieri del Comitato dell’Isola Pedonale di Frattamaggiore –  perché è necessario  studiare un piano di fattibilità del traffico in modo da rendere a tutti, il più agevole possibile l’ingresso al centro città. Siamo anche altrettanto consapevoli che i tempi sono maturi e che il tema della sostenibilità è caro a molti. In poche ore abbiamo avuto l’adesione di 200 cittadini per dire Basta auto al Corso Durante, ma contiamo di raccogliere molte altre firme nei prossimi fine settimana».  

di Angela Di Micco

Print Friendly, PDF & Email