Il liceo scientifico dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Vincenzo Corrado” di Castel Volturno e l’associazione editrice del Magazine Informare, Centro Studi Officina Volturno, hanno firmato un progetto di alternanza scuola-lavoro incentrato sullo studio del giornalismo e sulla lotta alla criminalità. Grazie alla responsabile del progetto, la professoressa Anna Di Meo, i ragazzi del liceo, accompagnati dal professor Raffaele Ferrara, hanno potuto confrontarsi, non solo con la nostra redazione, ma anche con numerosi esperti del campo giornalistico e istituzionali.

La camorra è cambiata e, durante questo progetto, i ragazzi hanno approfondito la struttura dell’organizzazione criminale e dei metodi che l’hanno arricchita. Ma non si parla solo di criminalità. Altro tema centrale del percorso di alternanza scuola-lavoro è l’orientamento universitario; gli studenti hanno potuto altresì confrontarsi con professionisti in una discussione riguardante le loro scelte future. «I ragazzi, tramite l’alternanza, devono orientarsi alle scelte universitarie. La scelta di avviare questo percorso con il Magazine Informare è dettata soprattutto dalla rivalutazione di questo territorio, in questo il vostro giornale è un’eccellenza. I ragazzi, inoltre, hanno l’opportunità di acquisire nuove nozioni grafiche e giornalistiche. Sicuramente ha fondamentale importanza il discorso che fate riguardo la lotta alla camorra e la legalità; sono valori essenziali per i ragazzi», queste le parole della preside Angela Petringa dell’Istituto “Vincenzo Corrado”.

 

 

La kermesse redatta dall’associazione, per i ragazzi del Liceo, è colma di personalità preziose per il bagaglio culturale, figurano: il sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo, l’assessore Giuseppe Scialla, il dirigente ambientale Valerio Boccone, l’ingegnere Angelo Morlando, il giornalista Paolo Chiariello, il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il fondatore della NCO (Nuova Cucina Organizzata) Peppe Pagano.

 

Paolo ChiarielloGiornalista professionista
«Io credo in voi. Lavorando lontano dal mio territorio mi sono convinto del fatto che devo restituire qualcosa alla mia Terra. Se non fossi nato qui, oggi, non sarei quello che sono».

Peppe Pagano – Nuova Cucina Organizzata – Casal di Pincipe
«Non dovete stare a guardare. Dovete restare qui se amate questa Terra e volete un futuro migliore per i vostri figli. Il futuro ha un senso perché ci siete voi, questo territorio ha un senso perché ci siete voi».

Francesco Emilio Borrelli – Consigliere Regionale
«Essere giornalisti significa documentarsi, leggere, ma soprattutto approfondire. La società moderna è profondamente egoista e circondata da fake news. I “cavernicoli”, come li chiamo io, vanno combattuti con la diffusione della cultura».

Dimitri RussoSindaco di Castel Volturno
«Dobbiamo cambiare la mentalità in questo territorio, partendo dalla cultura e da quel senso di comunità che abbiamo perso. Partecipate alla vita della vostra città con la coscienza civile, siate responsabili del cambiamento di cui avete bisogno».

di Antonio Casaccio
Foto di Gabriele Arenare

Tratto da Informare n° 182 Giugno 2018

Print Friendly, PDF & Email