#InformEURO2020 – Vittoria di carattere dell’Italia: si va ai quarti!

139
informareonline-italia-austria
Pubblicità
L’Italia batte l’Austria 2 a 1 e si qualifica ai quarti di finale di EURO2020

<<Abbiamo voluto vincere, siamo stati bravi>> queste le parole a fine partita di Roberto Mancini che ha visto la sua Italia battere un’avversaria difficile e determinata. Doveva accadere, l’Italia ha incontrato una squadra ostica per il tipo di gioco espresso fino ad oggi. Un’Austria chiusa e ruvida che non ha risparmiato le forze spesso ricorrendo a falli anche non sempre sanzionati.

Il primo tempo ha visto la costante pressione italiana nell’area avversaria, ma il 4-5-1 austriaco non ha permesso una manovra fluida negando la precisione dell’ultimo tiro. Buona la prestazione degli undici in campo, tanta sofferenza ma anche tanta determinazione e sacrificio.

Pubblicità

I cambi a fine secondo tempo cambiano le dinamiche e sbloccano il gioco

Il secondo tempo ha visto due squadre ribaltate nell’intensità e nella concentrazione, diverse le occasioni nette austriache fino al gol, considerato poi in fuorigioco dal Var, che al 19′ ha dato la sveglia decisiva all’Italia.

I cambi di Mancini: fuori Verratti e Barella dentro Locatelli e Pessina, Chiesa e Belotti per Berardi e Immobile, hanno cambiato le dinamiche azzurre. Maggiore densità a centrocampo e una manovra più fluida hanno portato alle prime occasioni pericolose.

Siamo andati oltre i novanta minuti regolamentari ma i tempi supplementari hanno visto un’Italia combattiva che non ha mollato. I gol di Chiesa e Pessina hanno sbloccato e poi definitivamente chiuso la partita. L’Austria è riuscita a segnare allo scadere del secondo tempo supplementare bloccando il record di imbattibilità della porta azzurra ma ormai il senso della partita era definito.

Domani si deciderà la prossima avversaria che incontrerà l’Italia nei quarti di finale: una tra Belgio e Portogallo, in entrambi i casi non sarà una facile avversaria

Nella storia degli Europei, l’Italia non aveva mai segnato un gol nei tempi supplementari. La Nazionale guidata da Mancini sta dando sicuramente prova di intensità e coesione, uno spirito di gruppo che stasera ha chiamato a raccolta le ultime forze portando a casa il risultato e la vittoria.

Appuntamento a venerdì 2 luglio sempre a Wembley contro la vincente tra Portogallo e Belgio nel match di domani.

Nota a margine, i giocatori di entrambe le squadre non si sono inginocchiati prima del fischio d’inizio del match. Chiudendo definitivamente le polemiche sulla questione.

di Alessandra Criscuolo

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità