#InformEURO2020 – Ultimo turno per il Gruppo D: i verdetti finali

208
Pubblicità
In campo il Gruppo D che chiude la fase a gironi di EURO2020, conteranno le vittorie ma soprattutto il numero di reti segnate

Ultimi due incontri della fase a gironi di EURO2020 per il Gruppo D, incerti i piazzamenti delle squadre che fino all’ultimo minuto si batteranno per un posto alla fase successiva. Conteranno i risultati finali ma soprattutto il numero di reti segnate per definire i piazzamenti.

Erano previsti in contemporanea  alle ore 21.00 i due incontri di stasera, dallo Stadio di Wembley, Repubblica Ceca – Inghilterra mentre a Glascow si è giocata Croazia – Scozia.

Pubblicità

Repubblica Ceca – Inghilterra

Vince l’Inghilterra per 1 a 0 e si conferma prima nel girone, il massimo risultato con il minimo sforzo per gli inglesi che hanno segnato in tutto due reti senza prenderne nessuna. A segnarli entrambi un imprescindibile Raheem Sterling che stasera ha sbloccato la partita al 20′ con un colpo di testa. In generale un’altra squadra rispetto a quella vista in campo contro la Scozia, per intensità di gioco e determinazione. Agli ottavi incontrerà la seconda del Gruppo F, insieme alla Repubblica Ceca, qualificatasi terza per differenza reti, aspettano le partite di domani per conoscere le prossime avversarie.

Croazia – Scozia

Si qualifica seconda nel girone la Croazia che batte la Scozia per 3 a 1 relegandola all’ultimo posto del girone. Ci pensa Vlasic ad aprire le marcature per i croati al quarto d’ora, il pareggio scozzese arriva sul finire del primo tempo ad opera di McGregor, il primo giocatore scozzese ad andare in gol. Il secondo tempo vede scendere in campo una Croazia determinata a chiudere la partita mentre la Scozia ha faticato non poco a contenerla. Mai gol banali per Modric riporta in vantaggio i croati con una perla di esterno destro al 62′. La chiude Perisic allo scadere del secondo tempo regalando la qualificazione alla sua Nazionale. Esce a testa alta dalla competizione europea una Scozia che ha compensato con grinta e volontà l’evidente divario tecnico dalla altre squadre partecipanti.

di Alessandra Criscuolo

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità