#InformEURO2020: Olanda e Belgio a punteggio pieno. Per l’Italia c’è l’Austria

139
informareonline-euro-2020
Pubblicità

Si concludono i Gironi B e C di questo EURO 2020: dopo l’Italia, anche l’Olanda e il Belgio chiudono a punteggio pieno.
L’Austria vince di misura e conquista un posto agli ottavi, dove ad attenderla ci sono i nostri azzurri.
C’è gioia anche per la Danimarca, che si impone sulla Russia ed avanza al turno successivo.

Macedonia – Olanda

Pubblicità

Parte forte la Macedonia, che nei primi venti minuti si vede annullare un gol di Tricovski per fuorigioco e colpisce un palo con Trajkovski.
Al 25′ però è Depay ad aprire le danze e a portare in vantaggio gli Oranje.
In apertura di secondo tempo sfiora il gol lo juventino De Ligt, evitato solo da un grande salvataggio sulla linea di porta.
L’Olanda però continua a spingere e tra il 51′ e il 58′ arriva la doppietta di Wijnaldum: è notte fonda per la Macedonia, che con la sconfitta è costretta ad abbandonare la competizione.
Al termine della gara arriva la passerella d’onore per Goran Pandev, arrivato all’ultima gara in nazionale dopo 122 presenze.

Ucraina – Austria

L’Austria approccia bene alla gara ed al 21′ si porta in vantaggio. Ad andare in gol è Baumgartner, che allunga il piede su un calcio d’angolo battuto da Alaba e sorprende Bushchan.
Nella seconda frazione, l’Ucraina prova a spingere ma non riesce a creare pericoli.
La prima occasione arriva all’ora di gioco: Laimer si ritrova il pallone addosso dopo un colpo di testa tentato da Karavaev e indirizza la palla verso Bachmann, bravo ad evitare l’autorete.
Nel finale ci prova anche Yaremchuk, che gira verso la porta senza precisione.
Si fermano, dunque, gli uomini di Shevchenko: saranno gli austrici gli avversari della nazionale italiana agli ottavi di finale.

Finlandia – Belgio

Match a senso unico tra gli scandinavi e i Diavoli Rossi.
Nel corso della gara, Lukaku & co. hanno a disposizione diverse occasioni: un pizzico di imprecisione e le parate di Hradecky tengono a galla la Finlandia.
Il gol arriva a quindici dalla fine. Dopo il colpo di testa ed il palo colpito da Vermaelen, la palla rimbalza proprio su Hradecky che non riesce ad evitare l’autorete.
All’82’ arriva il raddoppio firmato Lukaku, vero trascinatore della sua nazionale.
L’attaccante dell’Inter si gira rapidamente in area e scaraventa in porta di destro.
Destino della Finlandia appeso ad un filo: ancora possibile il passaggio tra le migliori terze.

Russia – Danimarca

Dopo la paura e la tensione della prima giornata, arriva la gioia per la Danimarca.
Vittoria convincente, contro una Russia mai veramente in partita.
Il gol del vantaggio arriva dopo una grande giocata personale di Damsgaard: il giovane talento della Sampdoria fa partire un destro secco dal limite dell’area e sorprende Safonov.
Al 59′ un clamoroso black-out di Zobnin permette ai danesi di trovare il raddoppio.
Il difensore russo consegna palla a Poulsen, che solo contro il portiere non può sbagliare.
L’entusiasmo della Russia per il rigore realizzato al 70′ da Dzyuba dura ben poco: prima Christensen e poi Maehle chiudono la pratica.

di Marco Polli

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità