#InformEURO2020: l’Inghilterra elimina la Germania e vola ai quarti

168
informareonline-euro-2020
Pubblicità

Cade un’altra delle squadre candidate alla vittoria finale.
Dopo Francia, Portogallo e Olanda si ferma anche la Germania, battuta da un’Inghilterra che continua a mantenere la propria porta inviolata.

Gli inglesi approcciano alla gara in modo contratto, ma prendono in mano il gioco intorno al quarto d’ora.
Il primo affondo è di Sterling: l’esterno converge verso il centro del campo e calcia dalla lunga distanza, senza sorprendere Neuer.
Al 26′ a provarci è Maguire, che resta in area di rigore dopo un calcio d’angolo e colpisce di testa senza inquadrare la porta.

Pubblicità

Con il passare dei minuti i tedeschi riemergono e si rendono pericolosi con Werner.
Havertz serve in profondità il suo compagno di squadra al Chelsea, sul quale è provvidenziale l’uscita bassa di Pickford che riesce ad evitare il gol.
Sul finire della prima frazione gli inglesi hanno una grande chance per portarsi in vantaggio.
Kane raccoglie il pallone in area dopo un rimpallo fortunoso, supera Neuer ma non riesce ad arrivare al tiro per la grande scivolata di Hummels.

Il secondo tempo si apre con gli uomini di Löw alla ricerca dell’1-0: a provarci è Havertz con una conclusione al volo da fuori area che costringe Pickford ad un grande intervento.
La partita non regala grandi emozioni fino al 76′, quando a trovare il vantaggio è l’Inghilterra.
L’azione parte dalla destra e si conclude sulla sinistra, dove Shaw è bravo a mettere in mezzo per Sterling che non deve fare altro che depositare la palla in rete.

Dopo quattro minuti però la Germania ha subito l’occasione per pareggiare, proprio per un regalo di Sterling.
L’autore del primo gol sbaglia un retropassaggio e permette ad Havertz di andare in campo aperto e mettere Muller solo contro il portiere: il jolly del Bayern Monaco si fa ipnotizzare e spedisce di poco a lato.
A mettere in ghiaccio il risultato ci pensa Harry Kane, bravo a colpire di testa su un ottimo suggerimento di Grealish.
Nei minuti finali il forcing tedesco non porta a nulla: a trionfare sono i Tre Leoni.

Per i 26 guidati da Southgate adesso ci sono i quarti di finale a Roma, dove affronteranno l’Ucraina.

di Marco Polli

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità