#InformEURO2020 – L’Italia vince contro il Galles e si conferma prima nel girone

257
Pubblicità

Tre partite e tre vittorie, l’Italia di Roberto Mancini si conferma una squadra da battere

Vince l’Italia contro il Galles, ci pensa Pessina al 39′ a sbloccare il risultato. Una squadra che continua il suo cammino europeo imbattuta e a reti inviolate, questa sera Donnarumma spettatore non pagante. Mancini ha schierato una formazione con otto cambi rispetto alla precedente: Donnarumma; Toloi, Bonucci, Bastoni, Emerson; Pessina, Jorginho, Verratti; Bernardeschi, Belotti, Chiesa. Perchè tutti devono essere coinvolti e devono poter dimostrare il loro talento. Significativi i cambi in corsa che hanno visto entrare in campo tutti giocatori di movimento e Sirigu, eterno secondo portiere ma grande uomo spogliatoio, a dimostrazione della piena fiducia che l’allenatore ripone nei suoi giocatori.

Il match è iniziato con due squadre impegnate a studiarsi, ritmi lenti ma con tanti affondi da parte degli azzurri. Dopo le prime indecisioni ed i primi errori di misura, i ragazzi di Mancini hanno saputo ritrovare le dinamiche abituali, dimostrando una coesione che va aldilà delle convocazioni e delle partecipazioni. Il Galles si è fatto trovare sempre schierato sotto la linea della palla, compatto in posizione difensiva, complicando la manovra azzurra.

Pubblicità

Un ottimo Jorginho ha manovrato e organizzato la squadra in campo

Alla ripresa l’Italia è scesa in campo con rinnovata aggressività mentre un Galles guardingo ha rallentato la manovra e contenuto i danni, nei minuti iniziali anche una concreta occasione per Ramsey in solitaria di fronte a Donnarumma. Occasione sventata da un provvidenziale Jorginho che anche stasera si è dimostrato il vero regista di questa squadra.

Al 55′, l’espulsione di Ampadou ha sicuramente complicato ulteriormente il gioco del Galles. Davvero poco pericolosi per la porta azzurra lo stesso Bale si può considerare il grande assente nonostante la sua presenza in campo. Alla fine il Galles passa il turno del girone per la differenza reti con la Svizzera, nonostante gli elvetici abbiano battuto la Turchia in un match giocato in contemporanea con quello degli azzurri.

Adesso si pensa alla prossima avversaria

Il prossimo appuntamento per l’Italia sarà sabato 26 alle ore 21, per sapere quale sarà l’avversaria occorre aspettare lo scontro tra Austria e Ucraina di domani, che deciderà la prima e la seconda classificata del Gruppo C.

di Alessandra Criscuolo

 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità