#InformEURO2020 – Italia e Austria decideranno insieme se inginocchiarsi

166
informareonline-italia-austria
Pubblicità
Scenderanno in campo alle 21.00 Italia e Austria per giocarsi gli ottavi di finale di EURO2020, ma ancora nessuna decisione sulla manifestazione contro il razzismo

La conferenza stampa pre partita non ha chiarito se l’Italia deciderà di inginocchiarsi per appoggiare il movimento Black Lives Matters. Le parole del capitano azzurro Bonucci non hanno chiarito quale posizione prenderà la squadra in merito all’inginocchiarsi prima del fischio d’inizio della partita. In occasione del match contro il Galles, solo cinque giocatori azzurri avevano scelto di compiere il gesto: Toloi, Palmieri, Pessina, Bernardeschi e Belotti. Sicuramente un ‘immagine di libertà personale ma che ha avuto risalto per il motivo opposto. Il Tecnico Roberto mancini ha più volte espresso il concetto che <<La libertà è la cosa più importante>>, ma i compagni di squadra si sono interrogati sulla possibilità di inginocchiarsi tutti insieme oppure nessuno.

Una nota ufficiale ha ribadito che la squadra è contro il razzismo

Inizialmente la linea di comportamento della squadra al completo prevedeva che nessuno si sarebbe inginocchiato stasera, la stessa Figc ha lasciato che tutti i calciatori avrebbero dovuto essere liberi di seguire la loro sensibilità.

Pubblicità

Ma le adesioni degli atleti mondiali di ogni sport al movimento Black Lives Matters, ha sollevato non poche polemiche anche a livello politico. La confusione generata e l’immagine contraddittoria data dalla rappresentativa italiana ha attestato la necessità di adottare un comportamento uniforme. Da qui la dichiarazione del Responsabile della Comunicazione della Nazionale Italiana, Paolo Corbi, <<A nome di tutta la squadra ribadiamo che siamo contro ogni forma di razzismo >>.

Stasera, quando i giocatori scenderanno in campo, si capirà quale decisione avranno preso

Al momento, Italia e Austria non hanno inoltrato alcuna richiesta di inginocchiarsi prima del fischio iniziale. Le vaghe parole del Capitano azzurro rimandano l’eventuale decisione ad una riunione che si terrà in albergo prima della partita di stasera. In attesa anche di sapere come intende agire la rappresentativa austriaca.

di Alessandra Criscuolo

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità