#InformEURO2020: forti emozioni nella seconda giornata

232
informareonline-euro-2020
Pubblicità
Emozioni forti nella seconda giornata dell’EURO2020

Si è conclusa la seconda giornata del torneo EURO2020, la ricorderemo per le forti emozioni vissute in campo a Copenaghen. Tre le partite previste dal calendario:

Galles – Svizzera

Al via alle 15 nello stadio di Baku, in campo le due squadre che completano il 1° turno del girone A. Raggruppamento nel quale ci sono anche Italia e Turchia. Partita dal ritmo blando che nel caldo quasi estivo di Baku non ha regalato forti emozioni al pubblico presente sugli spalti. Il match si è concluso con il punteggio di 1-1, uno giusto pareggio, che ha visto impegnati i rispettivi portieri in ben poche occasioni.

Pubblicità

Per il Galles non si sono viste brillare le attese stelle Bale e Ramsey, decisamente in ombra, il gol del pareggio arrvia ad un quarto d’ora dal fischio finale e porta la firma di Moore. Per la Svizzera di Pektovic, allenatore vecchia conoscenza del calcio italiano, ha segnato Embolo il gol del vantaggio elvetico. Alla ripresa, il giocatore ha portato scompiglio nella retroguardia gallese trovando infine il colpo di testa su azione di calcio d’angolo.

Danimarca – Finlandia

La seconda gara odierna, prevista alle ore 18 e giocata sul campo di Copenaghen, è stata interrotta al minuto 43 del primo tempo per quanto accaduto al danese Christian Eriksen. Il giocatore, in forza all’italiana Inter, si è accasciato al suolo per un malore improvviso, prontamente soccorso dal capitano Kjær, che gli ha evitato il soffocamento. La gravità delle sue condizioni ha portato all’immediato ingresso in campo del personale medico che gli ha lungamente praticato un massaggio cardiaco per rianimarlo. Appena possibile, il giocatore è stato trasportato fuori dal campo e poi in ospedale per gli accertamenti del caso, solo in seguito la Federazione Danese ha comunicato con un tweet che le sue condizioni potevano ritenersi stabili e che aveva ripreso completamente conoscenza. Al momento non si conoscono le cause che hanno causato il presunto arresto cardiaco e non si hanno ulteriori aggiornamenti sulle sue condizioni.

E’ stato proprio Eriksen a chiedere ai suoi compagni di riprendere la partita che intanto era stata sospesa. Fin da subito, i numerosi tifosi presenti sugli spalti sono stati invitati a non abbandonare lo stadio in attesa di aggiornamenti. Gli organizzatori prontamente hanno rassicurato sulle condizioni del giocatore. Le due squadre sono poi scese in campo per completare il match alle 20.30 e la partita è terminata con il risultato di 1-0 per la Finlandia che nonostante la netta supremazia danese è passata in vantaggio al 60’: cross di Uronen e colpo di testa ravvicinato di Pohjanpalo.

Si chiude con Belgio – Russia la seconda giornata di EURO2020. vince il Belgio 3-0

Dallo stadio di San Pietroburgo, in scena il terzo match di una giornata calcisticamente ed emotivamente impegnativa. Lo ha dedicato proprio al suo compagno interista il primo gol, Romero Lukaku che ha segnato l’ennesima doppietta. Confermando tutte le sue qualità, nonchè la capacità di segnare con entrambi i piedi. Netta supremazia dei Diavoli Rossi nei confronti di una Russia arrendevole e mai veramente pericolosa. Tante le assenze eccellenti nel Belgio, da De Bruyne e Witsel ad Hazard, davvero di spessore l’apporto in campo del napoletano Dries Mertens sempre pronto a rifornire Lukaku di assist ad hoc.

In attesa delle prossime partite, il pensiero va a quel ragazzo in ospedale che oggi ha rischiato la vita sul rettangolo di gioco. Ed anche alla necessità di far andare avanti lo show, nonostante tutto. Quello che ci si domanda è se sia sempre giusto mandare avanti lo show, nonostante tutto.

 

di Alessandra Criscuolo

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità