Informareonline-Influencer-nuova-laurea(2)

Il mondo è cambiato e continua ad evolversi.

Negli ultimi secoli scoperte, rivoluzioni e trasformazioni hanno continuamente capovolto gli assetti sociali ed economici mondiali. Cambiamenti che, nel corso del tempo, hanno migliorato la qualità della vita e che hanno portato degli effetti positivi il più delle volte. L’ultimo, fra questi, è stato quello della rivoluzione digitale. Infatti, il ventunesimo secolo si contraddistingue per la nascita dei social media: dai primi anni del 2000 ad oggi si sono diffusi numerosi social network, che hanno completamente trasformato lo stile di vita e i modi di fare delle persone.

La nascita dei social network e del web 2.0 ha contribuito alla formazione della figura dell’influencer, una figura social che cerca di affermarsi appunto sulle nuove piattaforme digitali. Un nuovo imprenditore che, negli ultimi anni, riveste un ruolo non poco importante per le nuove strategie di marketing. Esempi lampanti del decennio appena trascorso possono essere quelli di Chiara Ferragni, Giulia De Lellis e Mariano Di Vaio, personaggi che diventano veri e propri testimonial di prodotti, brand e marchi commerciali e li sponsorizzano sui social network. Queste nuove star del web, oggi, possono essere paragonate ad attori e calciatori famosi, visto che le loro pagine Instagram e Facebook continuano a spopolare e registrano milioni di followers.

A confermare la grande importanza rivestita da queste nuove figure è stato presentato, nel mese di ottobre 2019, un nuovo corso di laurea influencer dall’università E-Campus.

Una laurea triennale che fa parte della facoltà di Scienze della Comunicazione (con indirizzo specifico influencer) e che prevede corsi di Semiotica e filosofia dei linguaggi, Informatica, Sociologia della comunicazione e dell’informazione, Psicologia della moda, Social media marketing e varie altre attività. Inoltre, per sostenere la prova finale, lo studente dovrà iniziare un tirocinio, ritenuto fondamentale per una formazione completa. La laurea prevede lezioni online e non frontali ma, molto probabilmente, fra non molti anni, sarà inserita anche in altri dipartimenti in Italia.

Infatti, si registrano molte iscrizioni in questi primi mesi ma anche parecchie critiche ricevute da chi si è dedicato al corso, considerato poco utile da chi sostiene che quello dell’influencer non sia un vero e proprio lavoro. I dati emersi e soprattutto i fatti, però, sembrano testimoniare il contrario: in Italia, negli ultimi 2 anni, si verifica un aumento del 6,5% del numero di persone pagate per svolgere il lavoro di influencer sui social. Ci si accorge che questa nuova figura è sempre più richiesta da aziende e agenzie pubblicitarie, le quali affidano all’influencer il ruolo di opinion leader a tutti gli effetti, che diventa un idolo indiscusso a cui i ragazzi non fanno che ispirarsi.

“Il nuovo marketing, quello social, ‘influenzale’, sta progressivamente scalzando il marketing tradizionale”. Questo il messaggio dato dall’università E-Campus quando ha lanciato il nuovo percorso di studi, un messaggio che testimonia il fatto che i giovani di oggi abbandonano sempre di più i loro sogni di diventare medico, avvocato, ingegnere, per concentrarsi su questo nuovo obiettivo. Un nuovo impiego che al momento non è considerato un lavoro da tutti, ma che forse un giorno diventerà più importante di tutti gli altri.

                                                                                                di Donato Di Stasio

Print Friendly, PDF & Email