Incontro tra Petrella e Lavanga

Incontro tra Petrella e Lavanga: sul tavolo Bagnara, Pescopagano e sicurezza

Stefano Errichelli 14/11/2022
Updated 2022/11/23 at 10:36 AM
3 Minuti per la lettura

Si è tenuto nella mattinata di ieri, domenica 13 novembre, un incontro tra il sindaco di Castel Volturno Luigi Petrella e il sindaco di Mondragone Franceso Lavanga. L’incontro si è tenuto presso la parrocchia di San Gaetano Thiene a Pescopagano, frazione di Mondragone, con la partecipazione di assessori di entrambe le amministrazioni. Presenti anche membri di associazioni come Mariano Biasiucci, rappresentante del comitato “Osservatorio Castel Volturno Nord-Destra Volturno” e Padre Filippo, membro dei Comboniani e dell’associazione “Black and White”.

Sindaci a confronto per le realtà di Bagnara e Pescopagano

L’incontro è stato voluto fortemente da Don Paolo, parroco di Pescopagano, il cui invito ad un face to face tra Petrella e Lavanga è stato accolto da entrambe le amministrazioni. Al centro del dibattito la dura realtà di Pescopagano e Bagnara. I sindaci di Castel Volturno e Mondragone hanno affrontato nuovi e vecchi temi con un confronto duro ma collaborativo, cercando di fissare obbiettivi per migliorare la vita dei cittadini che abitano le frazioni dei due comuni.

Dal confronto si evince però un grido univoco dei sindaci sulla mancanza di fondi per adempire alle mancanze strutturali e progettuali, difficilmente risolvibili senza risorse. Inoltre, il sindaco Petrella, nel suo lungo intervento, ha lamentato la mancanza della presenza dello stato centrale sul territorio di Castel Volturno, affermando che troppo spesso la città è stata abbandonata, rendendone sempre più complicata l’amministrazione.

Castel Volturno, Petrella conferma le novità per la sicurezza della città

Durante l’incontro il sindaco della città castellana ha fatto sapere alle persone presenti le novità che attendono Castel Volturno in termini di sicurezza. Il primo cittadino castellano ha confermato che, dopo l’incontro con il Prefetto di Caserta Giuseppe Castaldo, sono giunti a Castel Volturno pattuglie di forze dell’ordine per supportare la gestione della città. Quello con il Prefetto è stato ritenuto un incontro importante, grazie al quale Petrella ha ribadito la mancanza di mezzi e uomini per la sicurezza della città, chiedendo un intervento straordinario per Castel Volturno.

Il sindaco ha inoltre confermato che ci sarà un cambiamento per l’assetto della gestione della sicurezza pubblica, affermando che l’attuale caserma dei carabinieri situata a Castel Volturno, verrà accorpata in termini di uomini e mezzi a quella situata a Pinetamare. Una decisione che – ha detto Petrella – è dettata dal Ministero dell’Interno. In merito a tale decisone, il primo cittadino ha ribadito le sue perplessità, nutrendo dubbi sulla futura gestione dell’area nord di Castel Volturno e sull’asseto della tenuta sociale.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *