Mondadori

“Incarta un libro, regala un futuro”: l’iniziativa della Mondadori per Natale

Ludovica Palumbo 27/11/2023
Updated 2023/11/27 at 12:55 PM
4 Minuti per la lettura

Se è vero che Natale è la festa che più di tutte incarna bontà e speranza, quest’anno l’iniziativa della Mondadori vuole proprio realizzare concretamente questi ideali regalando e diffondendo cultura ai bambini delle realtà più degradate di tutto il mondo a partire da un piccolo gesto.

«Un bambino, un insegnante, una penna e un libro possono cambiare il mondo»: questo era l’inno alla forza dell’istruzione di Malala Yousafzai, l’attivista pakistana premio Nobel impegnata per l’affermazione dei diritti civili e per il diritto all’istruzione. Una semplice frase che però mostra con grande potenza quanto importante sia il ruolo dell’istruzione per formare la generazione del futuro. Ed a partire da questa base che è possibile realizzare l’importanza e l’impatto de “Incarta un libro, regala un futuro“.

La cultura che salva il mondo

Regalare un futuro attraverso un libro, questo è il motto scelto dalla nuova iniziativa natalizia che la Mondadori ha attivato con la realtà di Oxfam, una confederazione internazionale di organizzazioni non profit che si dedica alla riduzione della povertà globale, attraverso aiuti umanitari e progetti di sviluppo puntando anche sull’importanza della cultura come vera e propria arma contro le diseguaglianze.

E da tempo ormai queste due realtà collaborano per realizzare un serie di obiettivi, tra cui da ultimo l’inserimento scolastico dei ragazzi ucraini arrivati in Italia con un intervento di mediazione linguistica e accompagnamento in 15 scuole.

Lo stesso direttore generale Roberto Barbieri ha affermato in merito all’iniziativa: «L’obiettivo posto a livello europeo è ridurre il tasso di abbandono precoce degli studi fino al 9% entro il 2030 e, nonostante i progressi degli ultimi anni, a livello nazionale siamo ancora al 12,7%. Per questo, il nostro lavoro è rivolto anche quest’anno a sostenere una scuola in grado di non lasciare indietro nessuno, attenta al benessere di alunni e docenti, a lavorare in sinergia con gli attori locali e a innovare la didattica. Un impegno che guarda soprattutto a quei ragazzi che, nelle “periferie” delle nostre città, vivono condizioni di maggior disagio sociale e rischiano di restare ai margini».

E da sempre la Mondadori è attiva in questa campagna di sensibilizzazione e di attenzione all’importanza dell’istruzione: «L’esclusione scolastica rischia di diventare un fenomeno ancora più evidente per alcune fasce della popolazione, in un contesto globale di incertezza e di crisi economica come quello che stiamo vivendo. Come editori e librai, abbiamo la responsabilità di offrire il nostro supporto per garantire un futuro migliore a bambini e ragazzi» afferma il direttore marketing Francesco Riganti.

L’iniziative Mondadori per Natale è un gesto per il futuro

E proprio da queste basi parte dunque la realtà di Incarta un libro, regala un futuro“, un piccolo gesto quale regalare un semplice libro può rappresentare un grande simbolo per il futuro dei bambini di tutto il mondo.

Fino al 24 dicembre, in tutte le librerie aderenti (64 librerie Mondadori) nelle principali città italiane ed anche online, sarà possibile farsi incartare i regali di Natale da uno degli oltre 100 volontari di Oxfam verso un piccolo contributo il cui obiettivo è “garantire equità e pari opportunità di accesso e successo scolastico agli studenti più fragili, aiutando bambini e ragazzi che in questo momento sono a rischio di esclusione educativa in Italia”.

Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *