Dal 9 all’11 novembre torna a Napoli la quarta edizione de “Il suono della parola”, rassegna di letteratura e musica prodotta dalla Fondazione Pietà de’ Turchini, con il patrocinio del Comune di Napoli. Sei appuntamenti per parlare delle diverse forme di linguaggi, letteratura e musica attraverso le preziose testimonianze di protagonisti del mondo culturale di oggi.

 

Gli incontri si svolgeranno a Palazzo Donn’Anna, edificio del 1600 fra i più affascinanti e misteriosi di Posillipo, precisamente nel Teatro di Palazzo Donn’Anna della Fondazione De Felice. Aprirà la rassegna venerdì 9 novembre alle ore 19:00, il compositore Marco Tutino che insieme a Lorenzo Pavolini converserà su “Il mistero dell’aria che vibra” per accompagnare il pubblico nei segreti della musica e dell’opera lirica.

 

Attraverso il racconto del suo libro “Il mestiere dell’aria che vibra” (Ponte alle Grazie, 2017) l’incontro con uno dei più importanti compositori del panorama italiano contemporaneo ci rivelerà la propria storia tra parole e musica, la passione per il suo lavoro, la genesi delle sue opere e i segreti del palcoscenico, le scelte tecniche e le fatiche organizzative che stanno dietro un singolo allestimento o una stagione teatrale, gli incontri felici e i feroci scontri con il potere, in tutte le sue incarnazioni.
La rassegna 2018 è realizzata con il contributo della Regione Campania, il patrocinio del Comune di Napoli e grazie alla collaborazione di Fondazione De Felice, Ferrarelle, Librerie Feltrinelli, FAI Campania, Galleria Lia Rumma, Premio Malaparte, Livio De Simone, Azienda Agricola Di Santo, Petrone.