L’evento è stato moderato e condotto dal giornalista Federico Vacalebre (Il Mattino) con l’intervento del produttore Nando Misuraca (Suono Libero Music). La cantautrice è stata accompagnata al pianoforte da Gennaro Truglio, con la presenza anche del musicista Salvio Vassallo. L’album nato dalla collaborazione con Nando Misuraca produttore e dall’esperienza della Tramma, che ha collaborato con numerosissimi artisti come Massimo Ranieri, Roberto De Simone, Carlo D’Angiò ecc. Tra i diversi professionisti che hanno fatto parte di questo progetto musicale troviamo: Edo Puccini, Peppe Fiscale, Roberto Giangrande, Vincenzo Palumbo,Corrado Calignano,Francesco Corato.

Ci parli del tuo progetto Napolievolution?

Napolievolution è Il mio primo disco, io nasco come cantante folk, ho collaborato con tanti grandi come Eugenio Bennato e il suo gruppo I Musicanova, poi a un certo punto ho iniziato a scrivere canzoni, infatti in questo album sono presenti il frutto del mio percorso evolutivo, della mia esperienza musicale che mi porta da interprete a autrice di me stessa.

Com’è l’emozione di passare da interprete a autrice?

Devo dire che è una bella emozione, ma anche una grande responsabilità, perché non si torna in dietro.

Di cosa parla il singolo ” Popolo Anarchico”?

E’ dedicato al dramma dei migranti, questa triste vicenda o storia dei migranti, che però non è un pezzo politico, perché io non faccio politica. E’ un pezzo che è nato guardando la mia città, dove incontravo persone che venivano da tutto il mondo, che scappano dalla guerra, però l’ho intitolato popolo anarchico perché secondo me, in chi fugge c’è sempre una profonda anarchia, che scappa dalla guerra e dalla fame.

Un sogno che vorresti realizzare?

Io ne ho realizzati tanti, con prestigiose collaborazioni, e la partecipazione al San Carlo grazie a Eugenio Bennato. Un mio grande sogno, sarebbe quello di duettare con Sting.

di Maria Grazia Scrima

Print Friendly, PDF & Email