Il ruolo sociale della guardia giurata al tempo del Covid-19

Informareonline-Guardia
La pandemia da Covid-19 ha rivoluzionato le nostra vite, in particolare il rapporto con le pubbliche amministrazioni, specie quelle che erogano un pubblico servizio. Per regolamentare l’afflusso dell’utenza agli uffici pubblici nel rispetto delle norme anti-Covid-19, molte di queste si sono dotate del servizio di prenotazione telematica online, attraverso l’installazione di un’app sui dispositivi smartphone. Questa nuova modalità interattiva, che ha mutato le nostre abitudini quotidiane, non sempre trova riscontro in quelle fasce di cittadini abituati al contatto diretto con il front office o poco pratici all’uso di internet.
Per questi cittadini diventa un vero e proprio rompicapo doversi cimentare nell’installazione ed applicazione di questi nuovi strumenti. Ebbene qui entra in gioco il ruolo della guardia giurata preposta a garantire la sicurezza degli uffici pubblici e il regolare afflusso delle persone.

La  storia di Angelo, “Guardia Giurata della Cosmpol” in servizio presso la nuova sede dell’Agenzia delle Entrate di Aversa, in via Cirigliano, merita un plauso.  Viene raccontata dai molti cittadini, perlopiù anziani che, provenienti dai i più svariati Comuni delle provincie di Napoli e Caserta e ignari delle nuove modalità di erogazioni dei servizi, nonchè del trasferimento della nuova sede di Aversa in una zona non proprio centrale, trovano nella guardia giurata preposta il loro “angelo custode” sempre disponibile ed educato.

Un caso singolare è stato quello di un uomo che lavora all’estero che aveva perso il codice fiscale su cui dovevano rinnovare il contratto. Non sapendo delle nuove procedure, l’uomo racconta della correttezza e disponibilità ricevuta: “se non fosse stato per questo ragazzo non saprei come avrei fatto”. Molto spesso il ruolo di questi lavoratori della sicurezza privata, in servizio presso i pronti soccorsi degli ospedali o uffici pubblici, vengono bistrattati da certa utenza distratta o poco rispettosa del ruolo da loro svolto, un ruolo dall’alto contributo sociale che trova spesso il plauso della cittadinanza riconoscente a questi uomini in uniforme e ai loro datori di lavoro.

di Domenico Mallardo

Print Friendly, PDF & Email