informareonline-napoli

Dopo una grande impresa è fondamentale mantenere la concentrazione, soprattutto in uno sport come il calcio, dove i risultati e il rendimento possono essere molto volubili e dipendere da una serie di variabili impossibili da controllare. La grande vittoria del Napoli sul Liverpool nel primo match dei gironi di Champions League è stata senza dubbio un exploit importante per gli azzurri, da sempre alla ricerca di un salto di qualità in Europa. Doversi giocare la qualificazione e il primato del gruppo con la squadra campione d’Europa in carica è certamente uno stimolo importante per gli uomini di Carlo Ancelotti, un tecnico arrivato a Napoli proprio per portare la squadra e la società in un’altra dimensione continentale, dove potrebbero finalmente guardare in faccia la grandissime società capaci di vincere varie volte la Champions.

Il trionfo del Napoli sugli inglesi, arrivato nel finale con reti di Dries Mertens e Fernando Llorente, è senza dubbio un trampolino importante per i partenopei, i quali adesso potranno affrontare con più fiducia il resto delle partite rimanendo però sempre sull’attenti.

Va ricordato, infatti, che tre stagioni fa gli azzurri si addormentarono sugli allori dopo aver vinto le prime due partite del proprio girone di Champions, finendo col perdere l’incontro con il Besiktas e rischiando così di perdere il treno per gli ottavi di finale. Alla fine il Napoli riuscì a riprendersi e finì primo nel girone, ma quella battuta d’arresto fu sicuramente di grande impatto. Per tali motivi, e con questo precedente da tenere in conto, la truppa di Ancelotti non dovrà assolutamente rilassarsi e avrà l’obbligo di giocare al massimo gli incontri che verranno, sia quelli di Serie A sia quelli di Champions League.

In campionato, in special modo, sarà fondamentale non perdere altri punti per strada dopo aver vissuto una tragica notte all’Allianz Stadium in occasione della sconfitta contro la Juventus. Per quanto riguarda l’Europa, sebbene non sia certamente una delle squadre favorite ad arrivare in fondo alla competizione europea secondo quanto riportano le principali quote delle scommesse della Champions League, il Napoli dovrà comunque far tesoro dei tre punti conquistati contro il Liverpool e cercare di fare un passo avanti per acquisire fiducia e migliorarsi ulteriormente. Il segreto è principalmente nelle mani e nella testa di Ancelotti, uno che la Champions l’ha vinta per ben tre volte, due con il Milan e una con il Real Madrid. Il compito del tecnico di Reggiolo è quello di convincere i propri giocatori a dare il meglio di sé ed andare oltre l’ostacolo.

Con il mese di ottobre ricco di impegni importanti e ravvicinati alle porte, eccezion fatta per la solita pausa delle nazionali, a Castelvolturno si dovrà lavorare molto sia dal punto di vista fisico sia per quanto riguarda l’aspetto mentale. I nuovi acquisti si stanno integrando nella squadra e nell’ambiente, mentre la vecchia guardia formata da Mertens, Callejon, Koulibaly e Insigne è pronta a fare quadrato e a creare un gruppo solido. Il primo passo è non rilassarsi, il resto verrà da sé.

Print Friendly, PDF & Email