Il Napoli domina il Torino, si infiamma la sfida Champions

27
Informareonline-TOrino-napoli
TURIN, ITALY - APRIL 26: Tiemoue Bakayoko of SSC Napoli celebrates with teammates after scoring their team's first goal during the Serie A match between Torino FC and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on April 26, 2021 in Turin, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Pubblicità
Il Napoli batte il Torino e si porta al terzo posto, la corsa per il posto Champions continua. Conteranno scontri diretti e differenza reti

Vince il Napoli, batte il Torino 2 a 0 e continua la sua corsa. Un risultato che avrebbe potuto essere anche più largo se gli azzurri non avessero sprecato tante occasioni da gol. Un Napoli aggressivo e pimpante che si è portato sullo 0-2 in appena 13 minuti dal fischio d’inizio, ha poi gestito il risultato trovando spesso il tiro finale anche se con poca precisione e in alcune occasioni anche tanta sfortuna, come ricorda il tris di pali della coppia Insigne – Zielinski.

Alzi la mano chi non ha guardato con sospetto la presenza di Bakayoko dal primo minuto, al posto dell’infortuna Fabian Ruiz. Eppure il mediano azzurro stasera non ha fatto rimpiangere lo spagnolo, trovando anche il gol che ha aperto le marcature indirizzando il match. Ottima l’intesa con un Demme sempre più al servizio della manovra, impegnato a recuperare palloni e aiutare la fase difensiva.

Pubblicità

Imprendibile stasera Osimhen, era la partita giusta per lui: i continui rientri e l’attenta presenza in area avversaria gli hanno permesso di sfruttare al meglio l’errore di Bremer superando Sirigu e mandando la palla in rete. Al servizio della squadra anche Capitan Insigne eccezionale nell’architettura della regia offensiva, stasera non ha trovato gloria personale ma la sua presenza è imprescindibile per questo Napoli. Come non si può fare a meno di Zieliski, la vera spina nel fianco della difesa granata.

Buona  prestazione anche della difesa che ha visto in campo un attento Rahmani al posto di Manolas squalificato, superlativo Koulibaly e sorprendente Hjsay. Di Lorenzo è ormai una certezza!

Ha abbassato la testa e cominciato a correre le squadra azzurra, senza pensare a chi c’è davanti ma pensando solo ad arrivarci. Le statistiche e le paranoie riguardo l’avversario da raggiungere, o su chi fare la rincorsa, le lasciamo a chi guarda al calcio come un mero esercizio numerico. Noi tifosi pensiamo solo  a goderci le vittorie ed i nostri beniamini.

Le nostre pagelle

Meret 6.5; Di Lorenzo 6.5, Rrahmani 7, Koulibaly 6.5, Hysaj 6; Bakayoko 7 (85′ Ruiz ng), Demme 6; Politano 6 (57′ Lozano 6), Zielinski 6.5 (57′ Mertens 5.5), Insigne 6.5 (85′ Elmas ng); Osimhen 7.5 (79′ Petagna 6.5)

di Alessandra Criscuolo

 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità