Pubblicità

Genoa Napoli finisce 2-1, doppietta dell’ex Pandev

Una buona prestazione completamente rovinata da due dormite difensive, stasera il reparto ha dimostrato tutta la sua inadeguatezza. Alla fine il tabellino ufficiale registra 11 tiri in porta Napoli (su un totale di 24) contro i 4 genoani. La sottile differenza è che la metà dei tiri del Genoa sono andati a segno. Segna ancora Politano che parte titolare in una serata che aspetta conferme da tutti, entra in corsa Insigne partito dalla panchina e per non farsi mancare niente prende anche il palo.

Occorre imparare che nel calcio ai punti non si vince: i numeri dicono 7 partite perse su 20, certamente le parole di Gattuso hanno un fondo di verità- Ancora fuori molti infortunati, positivi al Covid che in alcuni casi si sono anche ammalati e il loro recupero sembra davvero difficile, si gioca ogni tre giorni e un vero e proprio allenamento non si riesce a fare. Tutto giusto ma non siamo l’unica squadra a vivere questo sport estremo, agli altri riesce davvero meglio.

Pubblicità

I prossimi 20 giorni saranno terribili tra campionato, Coppa Italia ed Europa League, ma mettere le mani avanti non servirà a giustificare eventuali capitomboli.

Le nostre pagelle:

Ospina 6 – Per due volte si è trovato a tu per tu con Pandev, organizza la costruzione dal basso ma il suo reparto non collabora troppo

Di Lorenzo 6 – Della difesa, è il giocatore che commette meno errori. Buoni gli appoggi agli attanti, peccato che vengano sprecati.

Maksimovic 4 – Non sappiamo se il mancato rinnovo incida sulle sue prestazioni, ma questa continuità negativa non fa bene a nessuno.

Manolas 5 – Sul secondo gol genoano ha delle responsabilità pesanti. Esce infortunato. Dal 68′ Rrahmani 6 – Entra e sfiora il gol di testa, pochi interventi difensivi

Mario Rui 6 – Tanti cross e qualche tiro azzardato e fuori misura. Qualche errore di posizionamento nella linea difensiva

Elmas 6 – Buon primo tempo, cerca anche lo spunto personale. Nella ripresa le energie calano, come la lucidità nel finale: così si spiega come ha sprecato l’ultima occasione del match

Demme 6 – Uno dei migliori del Napoli per lucidità. Dal 78′ Bakayoko 5 – Entra e cerca, senza riuscirci, di aumentare il peso offensivo.

Zielinski 5 – Inizia un primo tempo pieno di promesse che si infrangono e si dissolvono in fretta. I dieci minuti giocati nella ripresa lo certificano. Dal 54′ Insigne 6 – Tanti lanci, tante aperture ed una traversa che gli nega la gioia del gol numero 100 in azzurro

Politano 7 – Parte titolare questa volta e gioca una partita piena di grinta e generosità. Il suo gol riaccende le speranze azzurre.

Petagna 6 –  Uno dei migliori nel primo tempo del Napoli, giocando da pivot e creando numerose occasioni, prende anche una traversa. Dal 54′ Osimhen 5 – Dopo  9 minuti dal suo ingresso spara in curva un rigore in movimento. Entra nervoso in campo, si vede che il recupero completo è ancora lontano

Lozano 6.5 – Ancora un cambio di posizione per il messicano che parte a sinistra, anche in quella posizione mette in difficoltà le retrovie genoane. Al 17′, salta tutti ed impegna Perin in modo importante. Fa tantissimo movimento, mette dentro anche un pallone delizioso per Insigne che sbatte sul palo

All. Gattuso 5 – Ancora un passo falso. Certo si vede un minimo di gioco, il Napoli crea tanto nella prima frazione, 7 tiri in porta nel primo tempo eppure a segnarne due sono gli avversari. Una difesa che non regge alcun impatto non ti permette la costruzione dal basso e i mille assenti per motivi sanitari non aiutano l’impresa. Se deve fare polemica con la società sarebbe meglio concentrarsi sui contratti e sulle richieste di giocatori necessari la progetto, invece di pensare ai social.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità