Ai tempi del Covid-19, un gruppo di ragazzi per sfuggire al contagio della noia e portare avanti la propria passione, hanno deciso di riunirsi (sia ben chiaro) ciascuno nelle proprie case ed hanno riproposto di seguire le linee di una famosa storia: il Decamerone di Giovanni Boccaccio.

Aprono su Facebook una pagina, Ildecameron2.0, sulla quale ogni giorno, per 10 giorni, ed ogni ora, si dilettano nel leggere le novelle ciascuna con le proprie particolarità e storie appassionanti. Nasce così l’hashtag #iorestoacasaconBoccaccio.

Parlando con i ragazzi mi hanno spiegato come e perchè è nato questo progetto.

“Due giorni prima della chiusura totale dell’Italia con un gruppo di ragazzi di Bevagna e appartenenti alla rievocazione del Mercato delle Gaite, rievocazione storica medievale che si svolge a Bevagna in Umbria ogni anno a giugno, abbiamo deciso in maniera del tutto spontanea di poter tenere viva la voce della nostra rievocazione, del nostro gioiello più grande. Da lì l’idea di leggere le novelle del Decameron. E questo non a caso, in quanto il testo del Boccaccio è da sempre fonte primaria per la costruzione dei nostri testi nelle gare del Mercato delle Gaite.”

Ovviamente le novelle non sono proprio poche: 100 e allora che fare?
Il tam tam di chiamate si è divulgato per rendere il progetto un grido forte e chiaro per salvare le rievocazioni.

Davide Gasparrini, attore e regista diplomato alla scuola di teatro musicale STM di Novara, è il coordinatore di oltre 100 lettori di novelle, introduzioni e conclusioni; praticamente verranno lette oltre 900 pagine!
Tanti lettori quante sono le parti del testo e per rendere la cosa più forte abbiamo trovato l’adesione di tutte le realtà dell’Umbria, le Gaite ovviamente, la Quintana, il Calendimaggio, la Corsa all’anello, giochi de le Porte e tanti altri con le voci dei loro più preziosi collaboratori: i volontari.

Vi sono attori, registi, costumisti. Non poteva mancare il supporto morale e fattivo dei professori storici del calibro di Franco Franceschi, Franco Cardini, Gabriella Piccini, Amedeo Feniello, Eleonora Rava. Amici da sempre dell’Umbria.

Sono tanti gli organizzatori de Ildecameron2.0: tutti in rete per fare rete!

 

di Flavia Trombetta

Print Friendly, PDF & Email