Il Coronavirus cancella anche la Festa dei Gigli di Nola

informareonline-festa-dei-gigli

La tradizionale Festa dei Gigli, patrimonio dell’UNESCO, tenutasi ogni anno a Nola in occasione della festività patronale dedicata a San Paolino, è stata ufficialmente cancellata per l’anno in corso.

È l’evento più importante di tutto il “Giugno Nolano”, denominato così per i continui festeggiamenti che accompagnavano la città di Nola durante tutto il mese.

La decisione era nell’aria da tempo, ma da poco è ormai ufficiale: la Festa dei Gigli di Nola, edizione 2020, si ferma. Il prossimo 28 giugno nessun Giglio stazionerà dopo un affascinante ballata in piazza Duomo.

Lo annuncia il sindaco Gaetano Minieri: 

”Decisione inevitabile. Non ci sono nè le condizioni, nè l’animo di festeggiare. I Gigli non danzeranno nel rispetto delle normative vigenti della fase 2 del Covid-19, ma anche nel rispetto di quanti hanno perso la vita o un amico o un familiare per questa terribile emergenza sanitaria”. 

Una scelta inevitabile dettata anche dai tempi ristretti, ormai giugno è alle porte e la costruzione dei Gigli storici non è ancora iniziata, oltretutto l’emergenza non è debellata; sarebbe un rischio per tutti.

Con la festa si fermano, per un anno, anche le assegnazioni delle Macchine da Festa. Gli assegnatari del 2020, infatti, slitteranno al 2021, salvo qualche ripensamento da parte di qualche Maestro di Festa che ha tempo fino al 30 maggio per manifestare la rinuncia.

Il sindaco Minieri continua spendendo qualche parola anche sui possibili eventi futuri, fermi anche quelli: 

“Con le attuali normative in vigore sicuramente non potremmo organizzare manifestazioni o eventi; auspico, come tutti, che il virus venga debellato del tutto al più presto. Solo in quel caso e con le dovute autorizzazioni potremmo pensare a qualcosa di alternativo. Sicuramente insieme alla Diocesi e alla Fondazione, ai Maestri di Festa e a tutti i Cittadini, troveremo il modo di onorare il Santo, rinnovando il nostro spirito cristiano nel segno della fede”.

Sconforto anche nella popolazione nolana per la cancellazione dell’edizione 2020, festa diventata ormai pilastro ed evento imperdibile, a cui in tutte le edizioni si lavorava instancabilmente giorno dopo giorno, per garantirne il corretto svolgimento. Un arrivederci non facile anche per i Comuni vicini, da cui accorrevano in molti per godersi la ballata finale.

di Andrea Passero

Print Friendly, PDF & Email