Lo scorso 14 gennaio è stata inaugurata, a Marcianise, la sede distaccata del Conservatorio di Salerno “Giuseppe Martucci”. Ampia partecipazione della cittadinanza al taglio del nastro, che apre una grandissima opportunità ai ragazzi del territorio, salutati dal sindaco di Marcianise, Antonello Velardi, dalla direttrice del conservatorio, Dott.ssa Imma Battista, il vicedirettore Fulvio Maffia e dal Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Da anni bolliva in pentola il progetto di garantire anche ai ragazzi di Caserta un conservatorio, mancanza imperdonabile alla provincia che vanta numerosi licei ad indirizzo musicale. Analizzando la provenienza degli iscritti al conservatorio Martucci, infatti, è stato notato l’esodo di moltissimi ragazzi da aree del casertano o della periferia napoletana per i quali, quindi, sarebbe stato molto più agevole raggiungere una sede ubicata nella loro provincia. “È, questo, un servizio non solo per gli studenti del conservatorio, ma anche per la città stessa, che potrà continuare a crescere, gravitando intorno a questo polo di attrazione”, queste le parole del sindaco, che inaugura la mattinata.
È, il nostro, un territorio da sempre legato alla musica, capace di garantire alla storia artisti dal calibro internazionale, come Puccini, Verdi; noi, in quanto eredi di questo patrimonio dal valore incommensurabile, abbiamo il compito di custodirlo e di aiutarlo a crescere, formando artisti capaci di preservarlo e diffonderlo. È soprattutto la società a dover incentivare l’arte musicale, uno dei linguaggi maggiormente responsabili della crescita dell’individuo che, se ben formato, sarà anche capace di regalare bellezza al suo territorio: la cooperazione fra istituzioni è, in questo ambito, fondamentale, come lo è stata per inaugurare questo tanto agognato progetto.
Secondo il presidente della Regione Campania, Vicenzo de Luca, il gemellaggio fra Salerno e Caserta è, innanzitutto, simbolico del fatto che per realizzare i propri obiettivi sono necessari impegno e tenacia: infatti, dopo trent’anni di chiacchiere e incertezze, quella che sembrava destinata a restare un’utopia diventa finalmente realtà, ed è da monito anche per tutti i ragazzi presenti, intenzionati magari ad intraprendere una carriera impegnativa come quella musicale. Il presidente De Luca ha affermato: «È, il vostro, un percorso di vita che potrebbe darvi grandi soddisfazioni, ma è necessaria molta fatica. Non perdete tempo in cose inutili come le lotte sui social, oggi troppo frequenti. Professionalizzatevi, studiate, perché la vostra preparazione sarà l’unica cosa che vi permetterà di avere successo». Inevitabile la menzione della rassegna “Un’estate da re” che, incorniciata dalla meravigliosa Reggia di Caserta, ha riscosso un successo straordinario anche quest’anno e che costituisce sicuramente uno spiraglio luminoso per chi vuole fare di questa passione la propria professione: “è una stagione lirica di grandissimo successo che continueremo sicuramente a riproporre, e con la quale speriamo di dare spazio anche ai migliori studenti del Conservatorio di Marcianise”.

di Teresa Coscia

SFOGLIA QUI L’ULTIMO NUMERO – Informare Magazine Febbraio 2019