Ikea ti compra i suoi mobili usati: l’iniziativa green

informareonline-ikea

«In IKEA crediamo che i nostri prodotti meritino una seconda vita e per questo motivo, dove possibile, riacquistiamo dai nostri clienti i loro prodotti usati». Con questa frase, Ikea ha annunciato sul proprio sito una nuova iniziativa, che consente ai clienti di riportare in negozio i mobili usati e ricevere in cambio un buono acquisto.

 informareonline-ikea2

Il servizio si chiama “Dai una Seconda Vita ai tuoi Mobili” e si inserisce nelle numerose campagne a sostegno dell’ambiente che Ikea promuove con impegno sempre crescente: il riciclo dei mobili usati, infatti, permette al colosso immobiliare di raggiungere i propri obiettivi di circolarità, ricavando un impatto positivo non solo sull’ambiente, ma anche sulle persone.

Come Funziona in Italia?

In Italia l’iniziativa sarà valida dal 27 novembre al 6 dicembre in occasione del Black Friday in tutti gli store presenti sul territorio nazionale. Chi è interessato può visitare pagina dedicata sul sito Ikea ed effettuare una pre-valutazione del proprio usato prima di recarsi fisicamente in negozio per la consegna. Il buono che si riceve può arrivare fino al 50% e varia in base alle condizioni del prodotto venduto. In questo modo Ikea risparmierà su materiali e costi di produzione per un nuovo mobile, il cliente che ha ceduto il prodotto risparmierà sul prossimo acquisto e il nuovo acquirente comprerà ad un prezzo minore rispetto alla norma. Ecco spiegata l’idea di circolarità e risparmio che anima l’azienda svedese. Un Black Friday alternativo, il “GreenFriday” che se venisse emulato su larga scala, potrebbe realmente costituire un importante passo per un’economia sostenibile.

L’impegno di Ikea per un business circolare e sostenibile

Ikea non è nuova alle iniziative che sostengono l’ambiente e riducono l’impatto ambientale. Dal 2019, infatti, ha abolito tutti gli elementi in plastica non riutilizzabili ed ha offerto ai clienti un servizio di noleggio dei mobili da ufficio, così da allungarne la vita e invogliare al riciclo. La mission attuale di Ikea è di diventare un business completamente circolare e sostenibile entro il 2030: per raggiungere questo obiettivo, sostengono i dirigenti svedesi, è necessario approdare anche ad un design circolare, che permetta di creare in partenza prodotti adatti al riciclo e con una durata maggiore, tramite materiali ecologici, riciclati e più resistenti.

Di certo Ikea sta scrivendo il futuro del settore immobiliare, anche se i tempi non saranno brevissimi. L’auspicio è tuttavia che siano in molti a raccogliere la sfida.

di Lucrezia Varrella

Print Friendly, PDF & Email