informareonline-prodotti-surgelati

I miti da sfatare sui surgelati: ecco la verità su questi prodotti

Redazione Informare 15/02/2021
Updated 2021/02/15 at 9:39 AM
4 Minuti per la lettura

A dispetto dei falsi miti che li circondano, i surgelati continuano ad essere molto apprezzati dagli italiani: i Millennials, ad esempio, secondo alcuni studi consumano in maniera abituale questi prodotti. Comodi, non costosi e utili per tutte le occasioni: i surgelati sono una risorsa importante per chi non può fare la spesa tutti i giorni e deve quindi organizzarsi la settimana nel migliore dei modi, anche dal punto di vista alimentare.

Vengono spesso acquistati nei supermercati, e oggi è persino possibile trovare i surgelati online, grazie a servizi come EasyCoop ad esempio. In altre parole, questi alimenti fanno parte della nostra dieta quotidiana, e sono apprezzatissimi per una serie di vantaggi unici. Nonostante questo, vengono spesso condannati, per via di alcune leggende metropolitane da sfatare.

  • I surgelati hanno i conservanti: si tratta di uno dei falsi miti più diffusi, e che va sfatato il prima possibile. La legge vieta infatti l’utilizzo di qualsiasi elemento conservante nei surgelati, e in realtà non ce ne sarebbe nemmeno bisogno. Il vantaggio di questi prodotti, infatti, è la lunga conservazione garantita dal freddo, che non viene in alcun modo prolungata con altri sistemi.
  • I surgelati hanno meno nutrienti: anche in questo caso ci si trova di fronte ad una falsità, riconosciuta fra l’altro in campo scientifico. Gli alimenti surgelati non perdono i propri nutrimenti, come le vitamine e i minerali, e non ne possiedono in quantità minori rispetto ai prodotti freschi. Anzi, in certi casi la surgelazione aiuta a mantenere i nutrimenti che altrimenti andrebbero dispersi poco dopo la raccolta.
  • I surgelati costano di più: assolutamente falso. In realtà i prodotti surgelati convengono economicamente, rispetto a quelli freschi, perché il confronto non può essere fatto a parità di peso. Nei surgelati come le verdure, infatti, vengono eliminate tutte le parti non commestibili e quindi alla fine il consumatore può mangiare il 100% del prodotto.
  • I surgelati sono poco ecosostenibili: non è vero, tutto il contrario. Da un lato è vero che il mantenimento della catena del freddo richiede l’impiego di energia elettrica, ma dall’altro i surgelati compensano sul versante degli sprechi alimentari. In secondo luogo, essendo già puliti, gli alimenti sottoposti a surgelazione non ci obbligano a sprecare acqua in sede di lavaggio preliminare.
  • I surgelati hanno un sapore peggiore: altro falso mito. Questa leggenda si è diffusa a causa degli asterischi posti sul menu dei ristoranti, indicanti l’utilizzo di un dato prodotto surgelato. In realtà si tratta di un sistema che, per legge, garantisce al consumatore la presenza di un alimento a norma nonostante sia fuori stagione. Di conseguenza non è indice di sapore peggiore o di scelta di ripiego, ma è l’unico sistema per poter assicurare l’utilizzo di un prodotto sicuro e igienico, altrimenti non disponibile in quel periodo dell’anno.

In conclusione, i vantaggi dei surgelati sono numerosi, così come le leggende negative che li circondano. Gli italiani però badano soprattutto ai primi, come testimoniano i dati.

TAGGED:
Condividi questo Articolo
Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *