I look di Sanremo, quarta serata

0
In attesa della finale del 71° Festival della canzone italiana ripercorriamo le scelte di stile degli artisti che si sono susseguiti durante la penultima serata sul palco dell’Ariston tra musica ed intrattenimento!

Un intrepido Amadeus apre lo show con giacca luccicante che riprende i colori del mare mentre Fiorello si destreggia in un classico smoking nero. Ad accompagnarli per l’inizio serata c’è la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi che per le vesti da co-conduttrice ha scelto un abito rosso a fascia con applicazioni preziose di Giorgio Armani Privè e gioielli Bulgari. Fa seguito lo sfoggio di una veste scintillante d’orata con spalline sottili e veli sulla gonna per il secondo look del medesimo stilista.

Vediamo quali concorrenti si sono distinti per scelta stilistica. Annalisa sfoggia un tailleur color ghiaccio con dettaglio a ruches nero Blumarine abbinato a décolleté blu. D’impatto è il look de i Maneskin vestiti rigorosamente Etro, per il cantante del gruppo body velato super sgambato e pants a vita bassa pitonati. Malika Ayane ripropone la jampsuit Armani ma nella variante bianca, super chic con la rete preziosa che adorna petto e spalle. Orietta Berti in Gcds piace parecchio, in questo caso anche più delle sere precedenti. Noemi arriva in abito da sera nero con note d’argento in vita e scollo Dolce&Gabbana confermando una raffinatezza unica. Tailleur anche per Arisa ma in una versione black and white.

Con la semplicità di chi domina palco e voce, Madame scende le scale dell’Ariston a piedi nudi. Indossa un Dior trasparente con corpetto tempestato da pietre preziose che rievocano l’immagine del seno femminile. Scelta eccelsa per dichiararsi madre della propria voce e conscia dell’attrazione vero entrambi i sessi. La Rappresentante di Lista vince per iconicità, abito velato con guanti in pelle tutto caratterizzato dall’inconfondibile rosso Valentino. L’eccentrico Max Gazzè tramuta in Salvador Dalì con tanto di baffo e fiori nei capelli.

La dolcezza di Francesca Michielin si riversa nell’abito Miu Miu con fiocchetti rosa indossato ieri per la performance con Fedez, quest’ultimo sempre fedele a Versace. Piuttosto esuberante è la scelta de Lo Stato Sociale tra pelliccia leopardata e richiamo vichingo. Uno sgargiante Gio Evan canta in una giacca verde acido e stampa floreale impreziosita. Non passa inosservato l’abito Ferragamo color ceruleo di Gaia, idoneo per la stagione primaverile in arrivo.

Per uno show nello show contro l’omologazione del sì Gucci incarna perfettamente l’esibizione materiale di Achille Lauro che in un tripudio di piume bianche duetta con un Fiorello incoronato di spine. Mahmood ritorna al Festival dopo aver vinto l’edizione del 2019 per cantare un medley dei suoi grandi successi. Una creazione di Riccardo Tisci indosso al cantante, una chemisier Burberry nera senza maniche e plissé per la gonna che gli conferiscono l’immagine di un samurai armato di microfono. Alessandra Amoroso canta con Emma Marrone, la prima osa con un abito stracolmo di perle e piume mentre la seconda opta per un completo nero con piume sui polsi.

Poi la splendida Matilde Gioli in un sensuale abito in jersey con profonda scollatura della collezione Armani per omaggiare i lavoratori dello spettacolo al fianco di Alessandra Amoroso. La figura femminile di Barbra Palombelli durante la conduzione si è rivelata esempio di gran class con un susseguirsi di due smoking, uno nero ed uno bianco ed infine un abito vestaglia in velluto di seta con scollo revers e spacco. Presi in esame gli styling più belli, non resta che attendere l’ultima serata per nuovi look da guardare e soprattutto da commentare.

di Chiara Del Prete

Print Friendly, PDF & Email