I contagi fanno paura in serie A, quanto conviene rischiare?

informareonline-contagi-serie-a

Accade che i contagi si facciano notare in Serie A e che la partita Napoli- Genoa metta a rischio il campionato

Inizialmente si pensava che la situazione contagi in Serie A fosse sotto controllo, si era arrivati al secondo turno di campionato senza grossi timori. Eppure la partita che domenica scorse si è giocata tra Napoli e Genoa ha rimesso tutto in discussione.

Al momento della partenza da Genova, la squadra ligure ha scoperto un giocatore Covid-positivo e subito i tamponi sono stati ripetuti per tutti. In realtà, i protocolli medici richiedono almeno tre giorni prima che l’esame venga ripetuto, proprio per evitare risultati falsati. In attesa dei risultati, hanno rimandato la partita dalle 15 alle 18.30 per permettere agli staff medici di essere certi di non correre rischi.

Solo un altro giocatore verrà trovato lievemente positivo, per quanto a molti non fosse chiaro che ci fossero vari livelli di positività. Dopo asintomatico impariamo anche questo.

Il vero dramma scoppia dopo la partita, quando a due giorni di distanza ben 14 giocatori del Genoa risultano positivi ai tamponi di controllo. Ovviamente prende il via la girandola di procedure per accertare lo stato di salute dei giocatori napoletani. Soprattutto in vista del big match contro la Juventus a Torino previsto per il 4 ottobre.

 Al momento solo un giocatore del Napoli risulta essere positivo. Ma la vera domanda da porsi è: ne vale davvero la pena?

I giocatori sono sotto controllo, eppure la positività dei giocatori del Genoa ha fatto emergere un enorme lacuna nei protocolli.

Quanto dovrebbero essere i giocatori positivi di una squadra per fermarla? La Lega è corsa ai ripari apportando delle modifiche. Anche in presenza di giocatori positivi, la squadra dovrà comunque giocare se ha 13 giocatori disponibili (di cui un portiere) all’interno della lista della prima squadra. Qualora non vi fossero, la squadra subirebbe i 3-0 a tavolino. Unica possibilità spendibile durante l’intero campionato, un bonus con cui la squadra contagiata chieda il rinvio della partita.

Bonus di cui potrebbe usufruire il Napoli nel caso in cui l’esito dei tamponi fosse positivo per un certo numero di giocatori. Considerando anche che questi ragazzi dalla prossima settimana andranno a giocare anche in Europa nelle rispettive partite di Coppa, forse fermarsi a ragionare potrebbe essere la chiave di volta.

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

Comments are closed.