I “Bambini Speciali e Simpatici” di Michele Pisano

I “Bambini Speciali e Simpatici” di Michele Pisano

Bambini Speciali e Simpatici” è un’associazione fondata ad Orta di Atella da Michele Pisano con lo scopo di aiutare tanti bambini affetti da disabilità o autismo. Pisano si è fatto promotore di molte attività con il coinvolgimento di questi bambini. «La nascita della associazione – ci racconta Michele – è stata accolta con grande entusiasmo: le persone stanno dando peso a questa problematica, che da troppo tempo esigeva interventi. Abbiamo iniziato facendo beneficenza al policlinico Santobono di Napoli e nell’ospedale San Paolo di Fuorigrotta, supportando anche i genitori dei bambini in difficoltà. Proviamo a sensibilizzare sempre più persone su questo tema per far comprendere che la diversità non è contagiosa, l’ignoranza sì. Sono felice che molti bambini mi ritengano un papà speciale o quantomeno una figura di riferimento».

L’associazione ha avviato una serie di progetti con degli specialisti, tra i quali la danza terapia, la musico terapia, l’ippoterapia e giochi di manipolazione per quei bambini che hanno difficoltà motorie con le mani. Nel frattempo, con l’ANIEP (Associazione Nazionale per la promozione e la difesa dei diritti delle persone disabili) è nata una collaborazione associazione-scuola, per la quale alcune collaboratrici di Pisano faranno assistenza ai bambini in alcune scuole. Con il coinvolgimento, invece, del produttore Umberto di Napoli e il regista Quintilio Illiano e della loro compagnia teatrale “Anime Note”, a maggio andrà in scena uno spettacolo, “Scugnizzi”, in cui questi bambini speciali avranno una loro parte. Infine, un progetto sul quale Michele Pisano sta investendo è quello relativo allo sport: «Ci auguriamo che i nostri bambini possano fare sport e si divertano partecipando ad un mini campionato, ad esempio di calcetto, con altre associazioni di bambini diversamente abili, sperando che lo sport possa adempiere alla sua funzione educativa e ludica anche per questi bambini Speciali e Simpatici».

di Flavia Trombetta

Tratto da Informare n° 180 Aprile 2018